Home / FGC / BlazBlue / Blaz Blue: Cross Tag Battle / Weekend sul ring: CEO 2019 e Dojo Lobby Milano
ceo 2019

Weekend sul ring: CEO 2019 e Dojo Lobby Milano

Quello appena trascorso è stato un altro finesettimana ricco d’azione per tutti gli amanti del picchiaduro. Mentre in America si è svolto il sempre più popolare (e popolato) CEO 2019, in Italia la community di Tekken (capitanata questa volta Peterlaw e TheBoss degli HG Esports) ha dato vita a un Dojo all’interno del Lobby Milano.
Tra i 32 partecipanti ci sono stati nomi di spicco della scena nostrana. Primo tra tutti, letteralmente, il giocatore soprannominato durante l’evento l’“italiano più forte del Giappone”, Tissuemon, che ancora una volta ha insegnato a tutti come giocare ad alti livelli. Al secondo posto è arrivato un HG | Crossfire sempre più in forma, in grado di dare filo da torcere anche al maestro venuto dall’oriente nella Grand Final, raggiunta vincendo in maniera più che solida contro DevilKazuya dei Qlash Team Forge.

Schiocco delle dita

Oltre ad essere stato l’occasione ideale per assistere a un po’ di “Good Ass Tekken”, l’ultimo giorno del CEO 2019 ha dato l’opportunità ai finalisti di fare anche un po’ di teatrino. La via verso il palco della top 8 è stata una passerella simile a quella dei migliori match di WWE e ha permesso a tutti di divertirsi sotto la luce dei riflettori.

L’entrata più impressionante è stata probabilmente quella di Knee, che ha deciso di impersonare per l’occasione il cattivo della Marvel Thanos indossando il guanto dell’infinito. Proprio come il titano, il coreano è stato ancora una volta inarrestabile e ha battuto con uno schiocco delle dita tutti i suoi più agguerriti avversari. Nella sua via verso una Grand Final tutta targata ROX Dragon sotto i colpi dell’eclettico coreano sono caduti UYU | Double, un kkokkoma in grado di sfoggiare il più affascinante cosplay di Kazumi di sempre e JDCR, al suo primo torneo con lo sponsor OGN. Con il 3-1 sul compagno di squadra Chanel, Knee ha meritatamente conquistato l’ennesima coppa della sua carriera.

In Winners Final, Losers Final e Grand Final non c’è stato un solo round privo di tensione e adrenalina. Nel caso ve la siate persa, ecco la Top8 con l’ilare commento di Aris:

Una carrellata di campioni

Ovviamente il CEO non è stato solo Tekken 7, sebbene questa volta il numero di spettatori su Twitch abbia premiato il fighting game di Bandai Namco. A competere sono stati ben 3469 giocatori su una miriade di titoli. Molti dei tornei disputati sono stati considerati inoltre tappa dei vari tour mondiali. Ecco la lista dei vincitori:

  • Mortal Kombat 11: Echo Fox | Sonic Fox
  • Street Fighter V: Arcade Edition: Red Bull Hx | Bonchan
  • Super Smash Bros Melee Singles: Liquid | Hungrybox
  • Super Smash Bros Ultimate Singles: Echo Fox | MVG | MkLeo
  • Soulcalibur VI: Bluegod
  • BlazBlue Cross Tag Battle: TempestRomeo
  • Guilty Gear Xrd REV 2: JWONG | LostSoul
  • Dead or Alive 6: UGS XCaliburBladez
  • BlazBlue Central Fiction: CAG | Fenritti
  • Dragon Ball FighterZ: CAG | GO1
  • Samurai Shodown: JWONG

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

league 2020

Annunciato il calendario Overwatch League 2020

Mentre la stagione 2019 sta per volgere la termine con i playoff dello Stage 4, …