Home / FGC / CPT Asia Premier: vittoria con polemica in quel di Tokyo

CPT Asia Premier: vittoria con polemica in quel di Tokyo

Il secondo grande step stagionale della Capcom Pro Tour, l’Asia Premier disputato durante il Tokyo Game Show, rappresenta uno dei punti focali in vista del finale di stagione. 1016 gli iscritti alla competizione con tutti i migliori della scena ai nastri di partenza per conquistare i 46.000$ di primo premio.
Le sorprese non sono mancate, come ad esempio l’eliminazione ai primi turni di Bonchan. Il dominatore della stagione termina la striscia di vittorie concludendo l’Asia Premier soltanto al 129° posto. Risultato disastroso che diventa il peggior piazzamento ottenuto nella carriera del giocatore in Street Fighter V.

Tokyo amara anche per alcuni Top Ten del circuito come ProblemX (49°) e Fuudo (33°). Nonostante l’assenza di molti campioni, la Top 8 dell’Asia Premier presenta una lineup di pregiata qualità con nomi storici della scena, come Momochi e Tokido, e nuove leve come Shuto.

Rifiuto il denaro

Un Top 8 che arride, dopo mesi di magra, a Momochi, il quale torna al successo dopo la conquista dell’EVO Japan 2019. A far parlare delle fasi finali dell’Asia Premier non è tanto la vittoria che l’ex Evil Geniuses con Kolin ha ottenuto contro Mago e la sua Karin per 3-1, ma gli eventi che sono accaduti dopo.

Momochi infatti ha vinto soltanto 558$ e li ha rifiutati come forma di protesta. Da due anni infatti il giocatore è contro la politica della licenza del pro gamer” attuata dalla autorità locali all’interno del provvendimento contro il gioco d’azzardo.
Senza tale licenza, i vari giocatori giapponesi possono ricevere un premio in denaro fino a un massimo di 100.000 yen (895$).

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Malesia

Malesia: il governo continuerà a finanziare gli esport

Il dibattito nel riconoscimento degli esport come sport ufficiale si fa sempre più caldo. Negli …