Home / Esport / Battle Royale Weekend: La scena è dei Mobile
League

Battle Royale Weekend: La scena è dei Mobile

Un weekend dei Battle Royale in cui le cronache di tali giornate hanno avuto come protagonisti i titoli della categoria Mobile.
Free Fire e PUBG Mobile sono stati in scena con alcune competizioni dedicate alle World Series e alle Pro League.
Le prime, in cui traguardo è posizionato a Bangkok, ha avuto un super fine settimana con cinque finali regionali.
Dal Brasile alla Malesia passando le regione MENA, tanti sono stati i biglietti erogati per l’ultimo atto.

Cinque regioni dove si sono scritte storie differenti, in primis quella dei Nigma Galaxy all’interno della Pro League thailandese.
Oltre al successo in quel di Wilf Rift, i Nigma chiudono un fine settimana di gloria attraverso la conquista del titolo nazionale.
Vittoria ottenuta in totale dominio con un bottino di 236 punti in due settimane di competizione.
Un divario di quasi cento lunghezze sugli EVOS i quali si devono accontentare del biglietto per i Play-In.

Nelle altre quattro regioni presenti in questo fine settimana, gli allori sono stati conquistati dai Vivo KeyD (Brasile), HQ Esports (Vietnam), Hotspot Esports (Pakistan) e ALPHA (MENA).

Le due di PUBG

Da un Battle Royale all’altro. da Free Fire a PUBG Mobile dove due sono stati gli scenari presenti in questo weekend della Pro League.
South Asia e MEA sono stati i palcoscenici in cui sono stati assegnati i pass per le finali mondiali.
Quattro i pass assegnati per la regione medio-orientale dove è ancora l’Arabia Saudita ha conquistare l’alloro in questo territorio.
Merito dei POWR Esports, i quali ottengono la vittoria attraverso una ultima parte in cui diventano gli assoluti protagonisti.
Tre vittorie e due terzi posti nelle ultime sette tornate permettono ai sauditi di creare un solco incolmabile per gli avversari.
Ottantadue punti di vantaggio sui connazionali R8 Esports mentre Geekay Esports e Titan Gaming accedono ai World Championship Play-In.

Altri tre posti sono stati assegnati all’interno della competizione dedicata alla zona della South Asia.
Pass assegnati tenendo conto anche delle scorse edizioni disputate in questa sessione dove erano in palio altri biglietti.
Esempio sono i Godlike Stelwart, i detentori del titolo si confermano al vertice regionale conquistando il secondo alloro consecutivo.
Il team della Mongolia riescono a raggiungere tale obiettivo solo all’ultima curva, battendo la concorrenza dei DRS Gaming.
Otto punti
è stato il divario che i Godlike sono riusciti a creare nei confronti della formazione nepalese che accedono alla parte alta del tabellone del mondiale.
Oltre a loro, volano alle finali anche gli Skylightz Gaming e gli Trained to Kill, quest’ultimi raggiungono solo per via della qualificazione ottenuta in sedi differenti da parte degli AGONix8 Esports.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

eChampions League

eChampions League 2024: I magnifici otto

Il Group Stage è alle spalle, Londra è teatro dei contese da dentro o fuori, …