Home / Esport / CIN Esports Series 2022/2023: Autoclub è la meta
Autoclub

CIN Esports Series 2022/2023: Autoclub è la meta

La CIN Esports Series inizia a ritmo spedito la stagione 2022/2023 dove, dopo il debutto a Daytona, la carovana ha affrontato una nuova tappa.
Dalla calda Florida si vola verso la West Coast dove il circuito dell’Autoclub di Fontana ha ospitato il secondo round del campionato.
Nuovo step in cui Fioravanti parte al vertice della classifica dopo la vittoria ottenuta nel finale combattuto del debutto.
Il n.46 inizia questa trasferta californiana nel peggiore dei modi, non riuscendo a stabilire un tempo utile nella fase delle qualificate.
Ciò lo colloca in ultima posizione di uno schieramento che vede Christian Loi conquistare la seconda pole consecutiva.

Autoclub

Anche in questa occasione, sono solo 120 giri previsti per questa occasione all’Autoclub dove non sarà della partita Fioravanti.
Il leader della generale alza bandiera bianca a causa dei continui problemi tecnici che hanno deciso il ritiro.
Una gara che vede Fabbri avere la leadership nel primo quarto di gara con un buon vantaggio sui primi inseguitori ossia Miccolis, Rondoletto e Bortolotti.
Il n.2 mantiene la vetta solitaria sino al giro 43, anche dopo la girandola dei pitstop dovuti ad una caution, prima di inizia una contesa con Rondoletto.
Una sfida tra i due che porta anche gli altri inseguitori ad entrare nella mischia, creando continui scontri che fanno perdere secondi importanti.
Uno scenario che caratterizza la prima meta gara dove a condurre è il pilota argentino con un vantaggio di un secondo sul campione in carica Iaffaldano.

Seconda parte

I restanti 60 giri della gara all’Autoclub iniziano con il sudamericano che aumenta il proprio vantaggio sul gruppo.
Un divario destinato ad allungare, una situazione che non si concretizza a causa di una seconda caution che azzera il tutto.
Alla ripartenza, Miccolis e Rondoletto cercano di prendere vantaggio ma la terza caution di giornata blocca tale obiettivo.
Uno scenario che tra ripartenze e caution porta il gruppo a giocarsi la vittoria all’interno di una gara sprint iniziata al giro 94.
Allo nuova partenza, in quatto riescono a prendere le distanze rispetto al gruppo, ai già menzionati Rondoletto, Miccolis e Bortolotti si aggiunge Giacometti.
Una lotta che si riduce ad uno scontro a due tra il pilota argentino e il campione della stagione 2020/2021 che ha caratterizzato gli ultimi sedici giri.
Un match in cui a spuntarla è Miccolis, il quale taglia per primo il traguardo con un 1.4 secondi di vantaggio sul sudamericano.
Terzo Bortolotti con oltre due secondi di ritardo mentre Fabbri (4°) regola la volata del gruppo, distante più di sei secondi.

Alla luce delle due gare finora disputate, la leadership della classifica generale è Bortolotti con 97 punti.
Un leggero vantaggio di quattro lunghezze su Miccolis mentre Loi, grazie anche alle due pole, chiude il podio con 73 punti.
il campione in carica ossia Iaffaldano è collocato in 24°posizione,casella ottenuto dopo un inizio di campionato non proprio esaltante

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Iron Leg

The Iron Leg 5: Punti per la Top 16

Nuovo appuntamento per il The Iron Leg 2022 la rassegna di tornei di Tekken facenti …