Home / Esport / Valorant Challengers Series 3 Playoff 1: I primi pass per Berlino
challengers Series 3

Valorant Challengers Series 3 Playoff 1: I primi pass per Berlino

Il weekend di Valorant ha fornito i primi nomi di coloro che si sfideranno nel terzo Masters che si svolgerà a Settembre in quel di Berlino.
La prima settimana delle Challengers Series 3 Playoff ha avuto come scenari principali il Nord America e Corea, menù completato dalla presenza del Giappone.

Il palcoscenico nordamericano conferma le impressioni viste durante l’arco della stagione con i vincitori del secondo Masters a consolidare la sua posizione di dominio.
I Sentinels continuano la loro striscia di vittorie ottenendo la sesta affermazione regionale ottenendo, di conseguenza, il pass tedesco.
SicK e compagni, anche in questo ambito, marciano in maniera ottimale sino all’ultimo atto dove hanno trovato delle difficoltà a sconfiggere gli 100 Thieves.
Bloccati sul 1-1, i biancorossi decidono di rompere gli indugi e sia nel terzo e quarto set lasciano pochi margini agli avversari.
13-6 su Haven e 13-5 su Split sono stati i parziali con cui i Sentinels confermano la loro leadership e volano in Germania assieme agli stessi 100 Thieves e il Team Envy.

Viaggio in Oriente

Conferme e soprese arrivano dai Playoff coreani dove accanto ai favoriti Vision Strikers, a volare in Europa ci saranno i F4Q.
Formazione che sta vivendo un magistrale momento di forma in queste Challengers Series 3, vincendo dapprima la stagione regolare per poi giungere all’ultimo atto.
Obiettivo raggiunto attraverso la vittoria in un match ostico contro i DAMWON KIA, concluso dopo l’affermazione nel terzo set, disputato su Haven, per 13-9.
Ultimo atto
in cui il maggior tasso tecnico degli Strikers è stato elemento portante per la vittoria per 3-1 da parte di K1Ng e soci.

La chiusura di questa prima settimana delle Valorant Challengers Series 3 è riservata al Giappone dove conferma e riscatto solo al centro delle cronache nipponiche.
Le prime sono rappresentate dai Crazy Racoon, i quali ottengono il secondo visto per il Masters dopo quello islandesese.
Le seconde, invece, vedono il nome di ZETA DIVISION, i quali riescono a chiudere una maledizione che li vedono sconfitti nei match decisivi.
Laz e compagni chiudono tale cerchio dopo la vittoria nella Finale Lossers contro gli Northeption col un netto 2-0.
Non paghi di ciò, gli ZETA mettono in scena una sfida senza esclusione di colpi con i Racoon, conclusa solo al quinto e decisivo set.
In tale ambito, la maggior fame di vittoria dei bianconeri permette di conquistare il titolo nazionale con l’affermazione su Ascent per 13-8.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Strive

Fighting Weekend: tra Guilty Gear Strive e Dragon Ball FighterZ

Il fine settimana dedicata ai picchiaduro non è stato solo d’esclusiva Capcom e la tappa …