Home / Esport / Valorant Masters II: Le sentinelle di Reykjavik
Valorant Masters II

Valorant Masters II: Le sentinelle di Reykjavik

I ghiacci e le terre d’Islanda ancora protagoniste della scena competitiva internazionale con il secondo evento targato Riot Games.
Dopo le MSI 2021 di League of Legends, Reykjavik ha ospitato il Valorant Masters II, rassegna all’interno delle Valorant Champions Tour 2021.
Dieci son state le qualificate che si sono ritrovate nella capitale islandese dopo un lungo percorso, formato da Challengers e finali regionali.

Un copione in cui le favorite alla vigilia hanno rispettato il loro ruolo e una terza incomoda a scompigliare le carte.
Sentinels e NUBURN Gaming, accreditate per la vittoria finale, giungono alla finale del lato Winner seguendo strade opposte.
I nordamericani attraverso una serie di 2-0 mentre i coreani hanno avuto bisogno dei tiebreak per sconfiggere Sharks Esports e Verizon1.
Una sfida, fattore dominante della sfida, è stato il maggior tasso tecnico delle sentinelle, ciò dimostrato anche dal risultato.
Un 2-0 con parziali su Bind (13-5) ed Haven (13-4) con cui SicK e compagni bolano all’ultimo atto.

Il vestito del terzo incomodo, invece, viene indossato dai Fnatic, i quali ottengono l’accesso alla Gran Final attraverso la Lossers Bracket.
Sconfitti nettamente dai Sentinels, Derke (votato per 3 volte MVP di giornata) e compagni accedono a tale step attraverso varie battaglia.
L’ultima, disputata nella Finale Lossers contro i NUBURN, conclusa in favore del team europeo con l’affermazione su Haven per 13-8.

Sfida senza esclusioni di colpi

L’ultimo capitolo delle Valorant Masters II tra Sentinels e Fnatic si traduce in una guerra di logoramento tra le compagini.
Tre mappe in cui le due formazioni non si sono risparmiate con conseguente ricorso ai round supplementari sia su Split che Bind
Contesti in cui ad uscirne vincitori sono i Sentinels, i quali conquistano le due mappe con i parziali di 14-12 e 16-14.
Terzo set, disputato su Haven, dove si ripete lo stesso canovaccio visto finora ma, rispetto alle due precedenti, i Sentinels prendono un leggero margine di vantaggio.
Tutto ciò si trasforma nel 13-11 finale che regala alle sentinelle il secondo Master consecutivo, il primo in ambito internazionale.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Italian Awards

Italian Esports Awards 2021: Le nomination

Il RoundOne 2021 si sta avvicinando, la più grande rassegna dedicata alla scena italiana esportiva.La …