Home / Esport / LEC X Neom: L’accordo che non piace a molti
NEOM

LEC X Neom: L’accordo che non piace a molti

L’universo esportivo e, in particolar modo, gli eventi che caratterizzano tale entità, sono sempre in ricerca di sponsor per aumentare le proprie potenzialità.
Società o start-up sono in prima linea non solo nel farsi conoscere ma anche camminare assieme nello svilluppo di entrambi.
Talvolta, ci troviamo dinanzi ad accordi di sponsorizzazione che può scatenare le proteste non solo degli appassionati ma anche dei tuoi dipendenti.
Esempio del genere ci viene fornito dalle LEC, il campionato europeo di League of Legends, il quale ha comunicato l’inizio della partnership con NEOM.
L’organismo saudita diventa, per la sessione estiva 2020, Main Sponsor del campionato con vista verso un possibile rinnovo.
Accordo che, a prima vista, può portare benefici in termini monetari ma che, in realtà ha alimentato il fuoco delle proteste.

Tutto ciò nasce dal progetto NEOM da 500 miliardi di dollari, che consiste nella costruzione di una città futuristica nel nord del paese.
Un progetto che si scontra con la faccia sporca della vicenda ossia l’annosa vicenda della violazione dei diritti umani in Arabia Saudita.
Nel caso specifico, si tratta della persecuzione dei Huwaitat, tribù situata in quelle terre ben prima dalla fondazione dell’Arabia Saudita.
Una popolazione di 20.000 abitanti, destinati a lasciare le proprie terre per far spazio al mega progetto finanziato dal principe ereditario Mohammed bin Salman.

L’annuncio pubblicato suoi vari social, come detto in precedenza, ha aizzato le proteste anche dei vari dipendenti che si occupano della trasmissione delle partite.
Caster, registi ed altre figure del genere hanno fatto fronte comune per prendere le distanze da tale accordo attraverso vari post sui social.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Winter Masters

SC2 DH Masters Winter 2020 Week 1: I primi nomi

Il circuito Dreamhack di Starcraft 2 ritorna in scena con il terzo stage del 2020 …