Home / MOBA / Dota 2 / Dota Weekend: Il lungo weekend della Beyond The Summit
Beyond Summit

Dota Weekend: Il lungo weekend della Beyond The Summit

Un fine settimana inteso per gli appassionati di Dota 2 con i vari team impegnati in due competizioni gestite, principalmente da una sola entità.
Le Beyond The Summit Pro Series Season 2 chiudono il loro palcoscenico con lo stage dedicato ai team del Nord America.
Una rassegna funestata dall’ennesimo caso di match fixing che, in questo 2020, sta condizionando la scena del titolo Valve.
Ad essere colpevoli di tale reato sono stati gli PlusOne, formazione nata solo per questo evento e che difficilmente saranno presenti in futuro.
Xuan e soci sono stati squalificati dall’organizzazione per aver pilotato l’esito dei loro match contro i Midas Club e i Plasma.
Una situazione che, una volta scoperta, ha portato all’immediata espulsione nonché al ban perpetuo da qualsiasi evento made in BTS.

Chiusa questa brutta parentesi, la competizione è andata avanti dove, a giocarsi il titolo, sono stati i Quincy Crew e gli 4 Zoomers.
La classica sfida tra i favoriti e l’underdog di turno in un match che, a posteri, si è dimostrato molto equilibrato, risolto solo al quinto e decisivo set.
Vittoria che va ai Quincy Crew, i quali trovano il pertugio vincente solo al minuto 36 che permette a YamaR e soci di chiudere la pratica sul 3-2.

Da sola e in compagnia

Il Beyond The Summit è l’assoluta protagonista di questo fine settimana di Dota 2 vista anche la disputa del Beyond Epic.
Una rassegna realizzata assieme ad Epicenter, suddivisa in due regioni ossia la canonica sfida tra EU vs CIS e il torneo dedicato ai team cinesi.
Primo palcoscenico che, anche in questo caso, diventa di marca europea con i posti del podio occupati da formazioni del vecchio continente.
Un successo che trova la sua massima espressione nell’ultimo atto che vedeva frapporti il Team Secret e il Team Nigma.
Una contesa che Puppey e compagni raggiungono solo attraverso il Lossers Bracket, dopo aver battuto i Liquid per 2-0.

L’esito della finale confermano lo stato di forma ottimale dei Secret, i quali vincono una vera battaglia contro i loro storici avversari.
Seppur il risultato dica un secco 3-0, lo svolgimento ha portato ad un cruento scontro specie nel secondo set durato un ora e quindici minuti.
Uno scontro tra titani dove i Secret portano a casa il loro sesto successo consecutivo, continuando la striscia vincente iniziata lo scorso 05 Maggio.

Il raggruppamento cinese scrive la storia di un team che sta scalando le gerarchie della scena locale di Dota 2 ossia gli Sparking Arrow Gaming.
Una formazione nata lo scorso anno che da Marzo ha avviato tale processo di crescita attraverso la promozione nella lega maggiore nazionale.
OpGod e compagni compiono una vera impresa in tal contesto dove, battendo dalla parte bassa del tabellone, eliminano formazioni blasonate come PSG.LGD e RNG.
Nell’ultimo atto, gli Sparking battono agevolmente gli Vici Gaming per 3-0 in una finale che, per errore dell’organizer, era stata annunciata come Bo3 rispetto alla canonica Bo5.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Regional

ALGS Summer Circuit: Il secondo Regional

Secondo appuntamento con i Regional del Summer Circuit, la competizione con vista verso le Apex …