Home / Esport / FIA Formula E Race @ Home Round 6: New York, New York
New York

FIA Formula E Race @ Home Round 6: New York, New York

Sesto round della FIA Formula E Race @ Home, la competizione videoludica realizzata dal campionato di Formula E con l’Unicef.
Un rassegna, seppur benefica, non ha mancato di portar con se il carico di polemiche arrivate dopo la tappa di Berlino.
Il tedesco Daniel Abt, terzo nella gara teutonica, è stato squalificato per aver fatto competere al suo posto un sim racer.
La scoperta è avvenuta dopo gara dove, a causa dello strano comportamento di Abt, le indagini hanno portato che a guidare l’Audi in tale occasione era aLorenz Hoerzing.
Scoperto l’arcano, Daniel non sono ha subito tale punizione ma è stato licenziato con effettuato immediato dall’Audi.

Con il clima infuocato per tale vicenda, il sesto round si è svolto sul circuito di New York / Brooklyn dove, come di consueto, ad aprir le danze sono i sim racer.
In questo contesto, Kevin Siggy si conferma l’uomo da battere. ciò dimostrato tra le curve newyorchesi dove domina l’intera gara.
Pole e vittoria per lo slovacco, il quale si distanzia dal gruppo dopo la prima curva, grazie all’incidente che aveva coinvolto Mueller e Brlyak.
Un dominio il cui risultato è un vantaggio di dodici secondi su Josh Von Der Heyde (2°) e altrettanti su Joshua Rogers (3°)
Terza vittoria per il pilota Mercedes che conferma ulteriormente la propria leadership in classifica generale.

La maledizione è finita.

La tappa di New York si conclude con il gran finale dedicato ai piloti ufficiali della Formula E.
In questo contesto, la prima sorpresa è la diciannovesima posizione in griglia di partenza di Pascal Wehrlein.
Il leader di classifica generale paga una brutta qualifica nonchè una penalizzazione di dieci posizioni per aver causato incidente durante tale sessione.
Pole conquistata da Stoffel Vandoorme davanti a Maxillian Gunther, Neel Jani e Antonio Felix Da Costa.
Gli ultimi due saranno i protagonisti della prima curva all’interno della gara dove entrambi colpiscono Gunther.
Incindente che non solo crea un tappo per il gruppo ma permette a Vandoorme di distanziare l’intera compagnia.

Evento che permette al belga di dirigere la gara alle sue condizioni e di ottenere la sua prima vittoria dopo tanti indicenti alle prime curve.
Il pilota Mercedes distanza di oltre quindici secondi sia su Wehrlein, che recupera sino alla seconda posizione, che Rowland.
Vittoria che da la possibilità a Vandoorme di superare il teutonico in testa alla classifica con un vantaggio di due punti.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Battlegrounds

Heartstone Battlegrounds EMEA Cup: La prima europea

Debutto assoluto nel vecchio continente per la nuova modalità di Hearthstone ossia Battlegrounds. L’esperimento visto …