Home / Esport / Formula E Stay @ Home Round 5: Un britannico a Berlino
Berlino

Formula E Stay @ Home Round 5: Un britannico a Berlino

Quinto appuntamento con la Formula E Stay @ Home, la competizione videoludica dedicata ai bolidi elettrici.
Un round 5 in cui i piloti saranno per la prima volta il circuito di Berlino dove Kevin Siggy e Pascal Werhlein cercheranno di difendere il primato.
Una manifestazione sul circuito teutonico iniziata, come di consueto, con la gara dedicata asi sim racer dove, il pilota slovacco conferma il suo status nella rassegna.
Pole e vittoria per il portacolori della McLaren, il quale riesce a respingere tutti gli attacchi portati da Brljak
Una battaglia in cui Siggy riesce a conquistarla con un distacco di quasi un secondo sul croato.
Una vittoria che permette anche di allungare in classifica generale aumentando il proprio divario su Mueller, il quale termina la gara di casa in terza posizione.

La prima della Nissan

Il tracciato di Berlino chiude il Round 5 con la gara dedicata ai piloti ufficiale della Formula E dove il belga Vandoorme conferma le sue doti da poleman,
Una prima posizione in griglia ottenuta col tempo di 1.09.129 con il quale ha distaccato la flotta tedesca guidata da Daniel Abt.
Solo una quarta piazza per Werlhein, il quale riesce a sopravanzare di pochi centesimi l’ex leader di campionato ossia Max Gunther.

Una partenza di gara realizzata in maniera ottiene consente ai primi in griglia di superare le prime curve senza patemi.
In questo contesto un trio formato da Vandoorme, Abt e dal britannico Rowland, iniziato a battagliare per il successo.
Uno scontro che trova il suo epilogo al giro sette quando i primi due vanno leggermente larghi in una curva.
Un errore che consente a Rowland di realizzare un doppio sorpasso che consente di ottenere il primo posto.

Una manovra che consente al pilota della Nissan di chiudere tale pratica e conquistare il suo primo successo stagionale.
L’inglese distanza di otto decimi Vandoorme e di tre secondi Abt mentre il leader stagionale Welhein chiude in quarta posizione.
Un buon piazzamento per il tedesco ma che vede ridursi il suo distacco in classifica, ora sono quattro i punti di vantaggio sullo stesso Vandoorme.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Rage

RAGE GBVS Winter 2020: Spazio alla nicchia dei picchiaduro

Il movimento competitivo dedicato ai picchiaduro ha vissuto un 2020 tra la stasi e lenti …