Home / Sport / MotoGP / Oggi si scende in pista per la prima sfida del MotoGP eSport Championship 2018

Oggi si scende in pista per la prima sfida del MotoGP eSport Championship 2018

Quella di oggi è una giornata davvero calda. A riscaldare gli animi non sarà solamente l’afa estiva. Per la seconda volta infatti migliori piloti virtuali sono richiamati a scendere in pista. La prima fase del MotoGP eSport Championship 2018 è già iniziata. La sfida si terrà ancora una volta sull’ultima versione del simulatore ufficiale MotoGP, prodotto dalla casa di sviluppo italiana Milestone. Tuttavia, proprio come vi avevamo annunciato, la sfida si estenderà questa stagione anche oltre la PS4. Anche i possessori del titolo su Xbox One e PC potranno competere per diventare i piloti più veloci al mondo, e non solo. La grande opportunità di questa stagione sarà quella di entrare a far parte a tutti gli effetti delle scuderie del campionato ufficiale, un’occasione più unica che rara.

Non c’è tempo da perdere

Partecipare alla prima sfida, propriamente chiamata Challenge #1, è davvero semplice. Basta infatti gareggiare nella modalità Online ‘Prova a tempo‘ (Time Attack in inglese) sul ‘Circuit of the Americas’ di Austin, selezionando come pilota Marc Marques a cavallo della Honda Repsol e impostando l’asfalto asciutto. I piloti avranno fino al 22 di luglio per provare a fare il loro miglior tempo. Completare la gara potrebbe comunque non essere così facile. Durante questo periodo la traiettoria e il rewind saranno disabilitati e saranno le pure abilità alla guida a far la differenza.

I 3 migliori piloti competeranno nelle Semi Final 1, che si terranno al Misano World Circuit Marco Simoncelli durante il Gran Premio di San Marino a Settembre. Riusciranno i giocatori italiani a distinguersi come successo nel 2017? In bocca al lupo a tutti i partecipanti!

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Berlin Tekken Clash 2018

Super Akouma vince il Berlin Tekken Clash 2018

Si è appena concluso l’ultimo importante evento europeo del Tekken World Tour. Giocatori provenienti da …