Home / Sport / FIFA / Il sedicenne inglese DhTekKz porta a casa il FUT Champions Barcelona

Il sedicenne inglese DhTekKz porta a casa il FUT Champions Barcelona

Il fine settimana appena trascorso non è stato solo botte e contusioni. In Spagna, il FUT Champions Barcelona ha dato ai fan di FIFA 18 la possibilità di vedere alcuni dei migliori professionisti europei sfidarsi nel primo grande torneo dell’anno. E l’azione, tra un problema tecnico e l’altro, non si è fatta desiderare, con 128 giocatori (64 per console) pronti a tutto per ottenere la coppa.

Tra questi anche 2 italiani si sono buttati nella mischia, uno su PS4 e uno su Xbox One. La via verso la vittoria di Fabio Denuzzo purtroppo si è interrotta abbastanza presto. Dopo aver perso le prime due partite il nostro connazionale non è riuscito a ritrovare la via per uscire dalla prima fase del torneo. Nonostante l’ottima prestazione nelle prime partite della seconda giornata di sfide, Denuzzo conclude il torneo con un punteggio di 2-4.
Molto meglio ha saputo fare invece il veterano IcePrinsipe dei Mkers, che è riuscito a raggiungere la top 16 del girone PS4, dove purtroppo ha perso per 5-4 contro il tedesco Testotier.
I nostri giocatori avranno ovviamente ancora molte altre chance di brillare durante la stagione e certamente riusciranno a portare a casa risultati ancora più soddisfacenti.

Il campione

La FUT Champions Cup #1 ha offerto più che 20 mila dollari di montepremi e una fantastica coppa. In palio per i migliori giocatori dell’evento c’era anche la possibilità di fare un passo verso la FIFA eWorld Cup di quest’anno. Dei nomi noti a partecipare all’evento solo 16 sono riusciti a farsi strada fino alla cima.
A raggiungere le Grand Final sono stati Donovan ‘DhTekKz’ Hunt e Gonzalo Nicolas ‘nicolas99fc’ Villalba. Entrambi i giocatori hanno vinto il proprio bracket dimostrando una superiorità netta e totalizzando ciascuno decine di reti. Alla fine dei conti è stato però il talento sedicenne DhTekKz a trionfare, portando a casa la sfida decisiva in maniera spettacolare, sconfiggendo l’avversario argentino con un punteggio aggregato finale di 9-3.

 

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Russia

Twitch bannato in Russia

La Russia ha avviato una politica di controllo dei vari social media. Dopo il blocco …