Home / Sport / FIFA / Il Brøndby IF vince la FIFA eClub World Cup

Il Brøndby IF vince la FIFA eClub World Cup

Il calcio virtuale è sceso in campo questo fine settimana su FIFA 18. A Parigi alcuni dei più grandi giocatori al mondo si sono sfidati nella seconda edizione della FIFA eClub World Cup.
Il torneo, che ha messo in palio dei posti per i Global Series Playoff, ha visto la partecipazione anche dell’italiano IcePrinsipe. Il prossimo passo verso il titolo di campione della FIFA eWORLD Cup si terrà la prossima settimana ad Amsterdam. Tra i partecipanti ci saranno anche questa volta i Mkers.

Danesi inarrestabili

A portare a casa la coppa per club sono stati giocatori del Brøndby IF. Questa è la seconda volta di fila che i rappresentanti della squadra danese riescono nell’impresa. Fifaustun è riuscito infatti a rimediare al pessimo inizio del compagno di squadra Fredberg, che ha concluso la sua partita contro Eisvogel subendo ben 4 reti e mettendone a segno solo 1.

Aero del Team Envy è riuscito tuttavia nell’impresa di fare molto peggio. La sua partita contro Fifaustun è stata infatti una vera e propria disfatta. Un 6-0 senza possibilità di appello, che ha letteralmente messo l’assegno da 25 mila dollari in mano alla coppia del Brøndby.

La FIFA eClub World Cup di Parigi ha comunque portato ottime notizie per i giocatori nostrani. Grazie al 3° posto raggiunto, la coppia targata Mkers, formata da IcePrinsipe e Kurt0411, hanno ottenuto la qualificazione per i tanto agognati playoff delle Global Series.

Questo 28 maggio Paolucci farà quindi compagnia all’altro talento dei Mkers Matteo “RiberaRibell” Ribera, già qualificatosi precedentemente all’evento.
La posta in palio questa volta ancora più alta: oltre ai 32 posti per le Grand Final del tour mondiale, i partecipanti competeranno per accaparrarsi i 250 mila dollari in palio.

 

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Berlin Tekken Clash 2018

Super Akouma vince il Berlin Tekken Clash 2018

Si è appena concluso l’ultimo importante evento europeo del Tekken World Tour. Giocatori provenienti da …