Home / Esport / Valorant Challengers Series 3: Il grande weekend dello Stage 1
challengers Series 3 Stage

Valorant Challengers Series 3: Il grande weekend dello Stage 1

Il prologo della zona Sud latino americana ha dato il via al percorso che condurra le migliori formazioni al Masters di Berlino.
Le Champions Tour di Valorant vivono il primo grande weekend delle Challengers Series 3 con sette competizioni in programma.
Tante regioni in campo dove i riflettori, principalmente, erano rivolti verso il Nord America e, in particolar modo, verso i Sentinels.

I vincitori del Masters islandese partono col freno a mano tirato, ciò dovuto alla sconfitta nella Semifinale Winner contro gli XSET per 2-1.
Una retrocessione in Lossers che viene prontamente riscattata da SicK e compagni con una ricorsa ottimale verso l’ultimo atto.
Una rimonta fatta di 2-0 con cui i sentinelli ritrovano gli XSET nella gran final del torneo nordamericano.
Ultimo atto in cui in cui i biancorossi impostano il loro ritmo di gioco e, dopo la caduta su Heaven per 13-9, chiudono la pratica con una triplice affermazione.
Breeze, Icebox e Ascent diventano loro territori nonchè tappe per l’affermazione nel primo challengers di tale sessione.
Sentinelli e XSET che volano ai playoff dove, assieme a loro, ci saranno anche 100 Thieves e Team Envy.

Rimandati al secondo stage

Diverso, invece, il risultato per l’altra finalista del Master che si è disputato in Islanda ossia i Fnatic.
Gli arancioneri falliscono il primo appuntamento per conquistare un posto ai playoff della rassegna dedicata all’Europa.
Fatale a Boaster e compagni la sconfitta nel Lossers Bracket per 2-0  contro i G2 Esports, ritornati a una sorta di forma ottimale.
Samurai che conquistano il pass per la seconda fase raggiungendo l’ultimo atto dove escono sconfitti dagli Acend.
Anche in tale ambito, il risultato finale è di 3-1 dove i viola hanno regolato le varie fasi di gioco.
Le due formazioni saranno della partita per un posto a Berlino dove, ai playoff, ci saranno anche i Team Liquid e i Guild Esports.

Le altre regioni

Europa che, ai playoff all’interno delle Valorant Challengers, si riunirà a Turchia e Russia per decidere chi volerà in Germania.
Nelle due nazioni citate, i nomi usciti dai rispettivi stage mostrano una sorta di conferma all’interno di quelle latidutini.
Se Oxygen Esports e Gambit erano accreditate per l’accesso alla seconda fase, la sorpresa risponde al nome di Supermassive Blaze.
I rossoblu dapprima ottengono la possibilità di andare ai playoff battendo, nella finale Lossers, i favoriti Futbolist.
Non paghi di ciò, pAura e compagni battono i sopracitati Oxygen per 3-1 in rimonta dopo la sconfitta su Ascent ai round supplementari.

Nelle rimanti rassegne affermazioni per i favoriti Team Vikings in Brasile e per new entry Six Karma (Latin America Nord) e Zeta Division (Giappone)

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Players Cup

Pokemon Players Cup IV: Affare latino americano

Una nuova stagione di Pokemon si è chiusa lo scorso fine settimana con le Players …