Home / Esport / eNascar iRacing Series Round 11: Pazza corsa in Michigan
Michigan

eNascar iRacing Series Round 11: Pazza corsa in Michigan

I motori Nascar tornano a rombare con il Round 11 delle eNascar iRacing Series, il campionato videoludica del famoso campionato automobilistico.
Si vola in Michigan dove l’ovale del Michigan International Speedway ha ospitato un nuovo capitolo della corsa alla conquista del titolo.
Una sfida che vede in testa il canadese Leahy, leadership ottenuta grazie alle ottime gare ad Atlanta e Indianapolis e ai colpi a vuoto di Luza, suo primo antagonista.

Tappa nello stato dei motori che inizia in vario modo per i due protagonisti, Leahy chiude le qualifiche in terza piazza mentre Luza solo in ventisettesima posizione.
Pole conquistata da Sheaburn davanti a Bowlin mentre in terza posizione si piazza fu leader di classifica generale, Zalienski.

I cento giri che rappresentano la durata della gara, iniziano subito col botto con un incidente provocato dal numero 51, Malik Ray.
Il pilota Joe Gibbs Racing spintona il n.47, Jeremy Allen, il quale diventa trampolino di lancio per il volo del n.25, Nick Ottinger.
Incidente spettacolare che causa l’introduzione della safety per sei giri prima della prima normale delle ostilità.

Alla ripartenza si assiste ad un equilibrio totalitario per i primi cinquanta giri dove, in questo contesto, ben quindi piloti hanno girato in testa.
Una situazione che chiude la prima parte di gara dove a trovare la vetta è Jari Tenen,il norvegese dei G2 Esports  infuria battaglia col n.33; Michael Guest.

Tre giri per la vittoria

La situazione d’equilibrio perdura anche nella seconda parte dei cento giri previsti dove a tre dal termine si registra il vero punto si svolta.
Con il n.23, Casey Kirwan, in testa, arriva nuovamente una nuova safety, elemento che costringe tutti a rientrare ai box per un rapido pit stop.
Il più lesto ad uscire dalla pitlane è proprio Kirwan che ottiene quei decimi di secondo decisivi per la conquista per suo primo successo stagionale.

Il portacolori della Denny Hamlin e compagno di squadra di Leahy regola nell’ordine McCollum, Alfalla, Shearburn e Challiner.

La tappa nel Michigan rappresenta la riapertura della corsa al titolo visto gli scarsi risultati dei primi  della classifica.
Leahy (16°) e Luza (27°) sentono il fiato sul collo non solo di Alfalla ma anche dal rientrante Zalenski e degli  arrivi di Conti e Lowe.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Winter Masters

SC2 DH Masters Winter 2020 Week 1: I primi nomi

Il circuito Dreamhack di Starcraft 2 ritorna in scena con il terzo stage del 2020 …