Home / Esport / Rostermania 2019: Primi fuochi d’artificio

Rostermania 2019: Primi fuochi d’artificio

La stagione 2019 di League of Legends è terminata la scorsa domenica con il successo dei FunPlus Phoenix ai Worlds.
Sono passati solo pochi giorni ma i team dei vari campionati iniziano a realizzare movimenti di mercato in questo primo scorcio di Rostermania 2019.
Una Rostermania che inizia in Nord America dove, le LCS 2020 vedranno il ritorno di team storici quali Immortals e Dignitas.
Quest’ultimi sono stati i protagonisti di settimana, gli ex Clutch Gaming, secondo ESPN, hanno rinnovato il contratto al toplaner Huni per altri due anni con stipendio totale a 2.3 milioni di dollari.
Una cifra, qualora arrivi la conferma, che porterebbe il toplaner ad essere uno dei giocatori più pagati delle LCS, dietro solo ad Impact dei Team Liquid (3.4 milioni)

Rostermania 2020

I Cloud 9 sono l’altro team al centro dell’attenzione di queste prime fasi di mercato.
Le delusioni del recente mondiale hanno portato la dirigenza a protendere in un cambiamento di gran parte del roster.
Sul piede di partenza vi sono il jungler Svenskeren e il support Zeyzal (per loro un possibile approdo negli Evil Geniuses).
In queste ore, però, sta prendendo corpo l’ipotesi dell’addio della bandiera Sneaky con possibile approdo in Nord America di Rekkles.

Il calmo silenzio europeo

Pochi movimenti in questa prima settimana per i team europei dove ancora brucia la sconfitta dei G2 Esports nella finale di Parigi.
Tre sono i nomi caldi di queste prime schermaglie che accendono il Rostermania 2019 nel vecchio continente; si trattano di Youngbuck, Upset e Trick.
Il primo, ormai ex coach dei Fnatic, ha trovato una nuova casa in Inghilterra.
Nella giornata di ieri è arrivata l’ufficialità dell’acquisto da parte degli ExCel Esports del coach olandese.

L’addio di Youngbuck apri nuovi scenari sul possibile nuovo allenatore dei vice campioni d’Europa.
Tanti i nomi che si susseguono in queste ore, da Areneae (Mad Lions) a ipotesi più esotiche come Pr0lly (100 Thieves) o Invert (FlyQuest)

Gli altri due sono i nomi più gettonati tra i free agent di queste prime ore con particolari attenzioni verso il tiratore, in uscita dagli Schalke 04.
Fnatic, Origen, Cloud9 e TSM sono interessate ad ottenere i servigi di Upset mentre per Trick si profila un ritorno in Corea.
Chi invece saluta la compagnia è Vizicsacsi, il toplaner ungherese ha annunciato il suo ritiro dalla scena competitiva.

Calma asiatica

Corea e Cina rimangono in attesa in queste prime schermaglie dove alcuni movimenti sono stati realizzati durante i Mondiali.
In Cina è stato tempo di vari rinnovi parliamo, in particolar modo di Lwx e Crisp nei FunPlus Pnoenix.
Entrambi continueranno ad indossare la casacca dei nuovi campioni del mondo sino al 2021.

Cambio di staff tecnico invece i KT Rolster, il team koreano, dopo una stagione tribolata, acquista l’ex blocco dei Kingzone Dragon X formato da Supreme, Hirai e Acorn.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Italian Esports

Italian Esports Awards 2020: Le nomination

Il Round One, evento realizzato da IIDEA e Pro Gaming, sta per arrivare e con …