Home / MOBA / League of Legends / Rostermania 2018: da Nemesis a Wolf, ecco gli ultimi colpi del mercato di LoL

Rostermania 2018: da Nemesis a Wolf, ecco gli ultimi colpi del mercato di LoL

Tra arrivi e partenze, tra conferme e smentite, il mercato di LoL è entrato nella fase più calda. I team iniziano infatti a completare i propri roster in vista dell’inizio della stagione competitiva del 2019.

Europa

Uno dei casi che ha infiammato il mercato trasferimenti di questo inverno è stato quello del midlaner Caps. L’ex Fnatic si è accasato ufficialmente ai G2 Esports in quello che si potrebbe ipotizzare come un vero e proprio dream team. Il team di Ocelote ha infatti completato il proprio roster acquisendo il support Mikxy dai Misfits.

Oltre la conferma di Caps ai G2, arriva l’ufficialità dell’arrivo del midlner Nemesis ai Fnatic. Lo sloveno proviene dai MAD Lions, team spagnolo della Superliga Orange campione in carica delle European Masters.

Tra i team new entry della prima edizione delle European Champions spiccano i Rogue di Steve Aoki. Il team bluenavy ha formato il proprio roster di tutto rispetto in appena cinque giorni.
Dai Roccat arrivano il toplaner Profit e l’ADC HeaQ, il ruolo di junger viene acquisito da Kikis (Vitality) mentre Sencux (Mid – Misffits) e Wadid (Support –  G2 Esports) completano la lineup.

Attivi anche gli ExceL che dopo KasinG ingaggiano un altro giocatore proveniente dalla SuperLiga Orange: l’ADC Jeskta (Movistar Riders). Assieme allo svedese arrivano il jungler Caedrel (H2K) e il midlaner Exileh (Unicors of Love).

Ritorno in Europa per il support Mithy che, uscente dai TSM, trova sistemazione nei nuovi Origen guidati da Andrè Guilhoto (Schalke 04). La squadra aggiunge alla sua formazione anche un altro ex Unicorns of Love, ossia il jungler Kold.

Ancora fermi al palo gli SK Gaming; il team tedesco sarà impegnato nelle finali nazionali ESL Winter prima di immergersi a capofitto nella nuova Europa.

Nord America

Echo Fox e Golden Guardians sono le protagoniste nord americane di questo scorcio di mercato di LoL. I due team californiani devono recuperare dopo una stagione deludente.

Il team di Rick Fox completa la formazione titolare rinnovando il contratto del midlaner Fenix e riportando in nord America il jungler Rush (KT Rolster). La squadra di Oakland rinforza invece il proprio quintetto acquistando il support Olleh dai Team Liquid e il toplaner Hauntzer dai TSM.

Nelle ultime ore a muoversi sono stati i FlyQuest. I gialloverdi acquistano il midlaner Pobelter dai Team Liquid e rinforzano il lato allenatori con l’arrivo di Cop dagli OpTic Gaming.
Questi ultimi salutano anche il manager Romain Bigeard, il quale diventa parte attiva dello staff di Riot Games.

Cina

Dopo un periodo di torpore, anche il mercato di LoL cinese inizia a prendere forma. LGD Gaming e BliBli Gaming hanno aperto le danze portando alcuni giocatori dalla vicina Corea. I biancorossi di Guizhou acquistano il midlaner Ian (MVP) e l’ADC Kramer (Afreeca Freeks), mentre i BliBli ricevono dagli stessi MVP il toplaner ADD.

I colpi grossi arrivano però da Nanchino, dove i Suning Gaming perfezionano l’acquisto di Maple e SwordArT. Con i Flash Wolves i due hanno dominato la scena taiwanese tanto da essere soprannominati, durante i Mondiali, Korean Killer.

I campioni del mondo degli Invictus Gaming iniziano a confermare il roster dello scorso anno rinnovando il contratto con il support Baolan.

Altri movimenti

Dopo la giostra delle prime giornate, il mercato di LoL coreano si è fermato con Afreeca e Griffin in balia degli eventi e con la posizione di ADC nei KT Rolster ancora aperta.

Tra i campionati ”minori”, è ancora una volta è la Turchia ad essere la regina. Il merito principalmente dei SuperMassive che, ceduto GBM ai cugini dei Fenerbache, ottengono in cambio Frozen, ma sopratutto piazzano un colpo mondiale prelevando dai SKT1 il support Wolf.

La sfida lanciata dai SuperMassive è stata accolta dal Bessiktas. La squadra ha infatti ingaggiato il jungler Gilius proveniente dagli europei Vitality.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Contenders 2018 S3

MorningStars e HSL Esports centrano i playoff ai Contenders 2018 S3

La stagione regolare dei Contenders 2018 S3 è terminata nella tarda serata di ieri con …