Home / MOBA / League of Legends / Ancora sorprese nella seconda settimana dell’EU LCS 2018 Summer Split

Ancora sorprese nella seconda settimana dell’EU LCS 2018 Summer Split

Dopo le prime due giornate di questa stagione tutti i team avevano qualcosa da dimostrare. I primi della classe – G2, Misfits e Vitality – dovevano far vedere a tutti chi comanda e mantenere il proprio primato nella lega. Gli ultimi avevano il disperato bisogno di dimenticare le partite perse e farsi largo nel folto gruppo di metà classifica.
Anche i veterani dei Fnatic, più volte campioni europei, dovevano scrollarsi di dosso la sconfitta subita per andare a fare il solletico al gruppo in testa. Le 10 partite svoltesi in questa seconda settimana dell’EU LCS 2018 Summer Split hanno offerto tutto questo e anche più.

Ancora bandiera rossa per i marksmen

Dopo la bella scombussolata della scorsa patch, le cose iniziano finalmente a stabilizzarsi. Nella 8.12,  i carry in botlane sono ancora una presenza non indispensabile. Nonostante questo, alcuni di loro – come Lucian e Varus – sono stati una presenza importante, nonostante la prepotente presenza dei maghi, ben più pericolosi early game.

Nella prima sfida di venerdì è stato proprio Lucian a fare la propria comparsa nella Landa. La sua scelta tuttavia, non si è rivelata redditizia per i Giants. Nel match contro gli Unicorns of Love i giganti hanno incontrato non poche difficoltà. Primo tra tutti l’Aatrox di Exileh che, grazie a una doppia gank nei primi minuti, è riuscito a prendere un discreto vantaggio sul Vladimir di Betsy. Nonostante i tentativi di rimonta, gli Unicorns of Love hanno mantenuto un leggero vantaggio per tutto l’incontro.

A decidere il vincitore è stato alla fine comunque un errore dei Giants. Dopo aver creato una discreta superiorità numerica e conquistato la conca di Nashor, hanno deciso di ingaggiare il barone del Summoner’s Rift quando ormai quasi i nemici erano tornati (o quasi) tutti in vita. La sfida di smite tra i due jungler è stata vinta dalla Sejuani di Kold e, poco dopo, l’intera squadra avversaria  è stata sterminata. Agli UoL non è rimasto altro da fare che passeggiare verso la base nemica e distruggere il Nexus.

La coppia in vetta

Questa non è stata purtroppo l’unica sconfitta di questa seconda settimana dell’EU LCS 2018 Summer Split per i Giants. I Misfits, reduci da una prima convincente vittoria contro gli ultimi in classifica Splyce in una partita dominata dalla Irelia di Sencux, hanno inflitto una pesante lezione ai giganti. In una sfida dalle comp retrò, a brillare è stato il pick più consono alla patch corrente: la Taliyah di Maxlore, ancora una volta dalla giungla. Partecipando al 100% delle uccisioni early game ha creato il decisivo vantaggio che ha permesso alla sua squadra di vincere entro il 34° minuto. Le vittorie hanno permesso ai Misfits di mantenere il primo posto in classifica, al fianco dei G2 Esports.

La squadra di Perkz è sempre più impressionante questo inizio di stagione. La tattica di usare un carry con smite nella lane mid e accompagnarlo da un vero e proprio support che vaga nella zona superiore della mappa ha ripagato appieno i G2.
Affidare completamente l’intero introito mid e giungla a un solo giocatore ha permesso loro di creare di volta in volta un mostro inarrestabile. Sebbene si possa incolpare il coach degli FC Schalke 04 di non aver fatto bene i compiti (non bannando la Kai’Sa con cui i loro avversari hanno avuto così tanti buoni risultati), lo stesso non si può dire agli H2K.

Nella seconda vittoria della settimana Perkz, dopo essersi ritrovato contro proprio la cacciatrice del Void, ha deciso di utilizzare Lucian. Quest’ultimo nelle sue mani è diventato altrettanto pericoloso. Finendo la partita con 9 uccisioni, 6 assist e nessuna morte, il giocatore ha letteralmente dominato al partita e inflitto una pesante sconfitta ai propri avversari. Gli H2K vengono così relegati all’ultimo posto affianco agli Splyce, sconfitti dagli UoL. Questa seconda conquista ha permesso agli unicorni di rifarsi appieno della prima settimana e raggiungere il gruppetto di metà classifica con 2 vittorie e 2 sconfitte.

Persino Rekkles rimane in panchina

A finire la giornata a punteggio pieno non sono state, comunque, solamente le capoliste. Anche i Fnatic hanno ottenuto 2 meritate vittorie.

Seconda settimana dell'EU LCS 2018 Summer Split
I FNC hanno persino schierato entrambi i propri toplaner nello stesso match contro gli H2K, nella corsia superiore e in quella inferiore

La prima, questo venerdì proprio contro gli H2K, ha visto Caps salire in cattedra in midlane con la sua Irelia e Broxah concludere una partita senza mai morire con il suo Nocturne. La seconda importante vittoria è arrivata contro il Team Vitality.

La squadra di Jiizuké era reduce dalla sua prima sconfitta della stagione, subita nella sfida contro i Roccat. Una lunga partita, decisa al 45 minuto da un teamfight dove i Vitality hanno perso il tanto sudato vantaggio in una botta sola, venendo sconfitti nella top lane di fronte all’ultima torre esterna rimasta al nexus avversario. Contro i Fnatic la formazione dell’italiano ha faticato sin dall’inizio e subìto la più schiacciante sconfitta del torneo. Con gli avversari sopra di 10 uccisioni e più di 5 mila di oro al 12° minuto, i Vitality non hanno potuto far altro che concedere sempre più spazio, senza comunque rispettare davvero fino in fondo lo strapotere dei propri nemici. Un pesante 23-3 ha reso i Fnatic del ritrovato sOAZ imbattuti nella seconda settimana dell’EU LCS 2018 Summer Split.

Ecco la classifica dopo queste altre 2 giornate di scontri:

Seconda settimana dell'EU LCS 2018 Summer Split

 

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

smite e paladins

I campionati di Smite e Paladins diventeranno LAN a partire dal 2019

In concomitanza con la chiusura della scena esport di HotS, altri due titoli sono pronti, …