Home / MOBA / League of Legends / PG Nationals Predator spring split: conclusa la fase a gironi

PG Nationals Predator spring split: conclusa la fase a gironi

Si è conclusa la fase a gironi del PG Nationals Predator spring split. Lo spettacolo italiano però non è ancora finito, anzi, sta per iniziare la vera parte saliente del torneo. La settimana prossima vedremo infatti affrontarsi i team nelle Bo3. Gli OutPlayed e il Team Forge, che hanno conquistato la prima e la seconda posizione, potranno godersi la prima parte dei playoff comodamente, in attesa delle semifinali.

All’interno della nona e decima giornata non ci sono state tante sorprese. Molti team occupanti la parte centrale della classifica hanno registrato una situazione di parità (1W, 1L).
Il Team Forge invece, è caduto nuovamente sotto gli OutPlayed che hanno chiuso la stagione con un secco 10-0 – anche se nell’ultima partita contro gli iDomina hanno sofferto parecchio, non tanto per la mancanza di Orome in Toplane, ma per un’ottima prestazione in early da parte degli avversari, che non sono però riusciti a concretizzare il vantaggio a favore della vittoria.

PG Nationals Predator spring split
NB: la classifica non è aggiornata con l’ultima partita. Il Team Forge chiude con un 7-3, mentre gli iDomina portano a casa un 5-5.

 

Per quanto riguarda la seconda fase (Bo3) del PG Nationals Predator spring split, PG Esports non ha ancora comunicato il giorno di inizio. Seguite quindi la pagina Facebook e tutti i loro social per eventuali aggiornamenti.
Fortunatamente sappiamo almeno quali saranno gli accoppiamenti: iDomina Esports vs Team Qlash e 5 Hydra Esports vs Inferno Esports. I vincitori della prima partita affronteranno il Team Forge, mentre ai secondi toccheranno gli Outplayed.

Se invece vi siete persi il recap della settimana precedente, lo potete trovare su questo link.

Commenti

Altre info su Simone Galoro

Passione smisurata per League of Legends, ma nemmeno tingersi i capelli per assomigliare a Faker gli permetterà di diventare un Pro Player. Decide così di ripiegare sul lavoro da redattore. C'è chi dice però, che nemmeno in questo sia molto bravo. Infine ottiene il sommo ruolo di "spammatore", potente mezzo per evocare shitstorms cruente sui social.

Controlla anche

LEC 2019

LEC 2019: ecco i team della nuova stagione europea di LoL

Il Rostermania è appena iniziata e in casa Riot Games si inizia a fare sul …