Home / Esport / League of Legends: terza settimana delle EU LCS

League of Legends: terza settimana delle EU LCS

La terza settimana delle EU LCS ha visto la ribalta dei G2 Esports e la prima vittoria degli Unicorns of Love. Intendiamoci, la vittoria degli UoL è stata contro l’altra squadra sul fondo della classifica, ma sicuramente si tratta di una vittoria importante per l’umore della squadra, che aveva incassato ben 5 sconfitte consecutive.

Classifica generale

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco: i G2 Esports, come al loro solito, ribaltano i pronostici. Gli ex-campioni europei sembravano essere significativamente indeboliti quest’anno, ma questa settimana abbiamo avuto flashback dell’ultimo Midseason.

 

Esiti delle partite

 

Mettendo in discussione gli equilibri che si stavano ancora consolidando in europa, i G2 hanno vinto contro gli Splyce, la squadra che in questo split si stava affermando come una delle migliori in assoluto. Un ottimo early game ha permesso ai G2 di sopravvivere al mid-late game di Kog Maw, mentre in hyper late game l’enorme range di Tristana e Zoe, assieme alle ottime capacità di disengage della composizione, hanno permesso agli ex-campioni europei di danzare intorno agli obiettivi, forzando gli Splyce in situazioni estremamente scomode.

Molto più semplice per i G2 il match giocato contro gli H2K, durato solo 32 minuti. Ottima partita di Jankos e Wadid, che hanno mostrato una deliziosa combinazione: Zac e Taric. Il support più favoloso del Rift, legando la propria W con Zac, può combinare i suoi enormi CC con il range dell’engage di Catapulta Elastica. La composizione da super late-game degli H2K è stata martoriata da una serie di giocate aggressive che hanno portato addirittura ad un divario di 15k di Gold.

Sapete già come com’è andata a finire? In ogni caso lo scoprirete a fine articolo!

 

I Misfits sembravano aver iniziato la settimana sotto lo stesso spirito dei G2 Esports, con una splendida vittoria contro i Fnatic. Una sfida dalla lunghezza di un’epopea greca: più di un’ora di partita. I Fnatic avevano provato ad abusare dei 3 inibitori scoperti degli avversari, ma un engage troppo ambizioso è finito in disastro, permettendo ai Misfits di ribaltare la situazione in un teamfight che ha lasciato gli spettatori col fiato sospeso. Hans Sama, che stava giocando Kog’Maw, è riuscito a sciogliere la lineup dei Fnatic permettendo di vincere uno scontro nel quale la sua squadra partiva estremamente svantaggiata.

I festeggiamenti purtroppo sono stati temporanei: il giorno successivo i coniglietti hanno perso il match contro gli Splyce. Bisogna notare tuttavia la partita che ha mostrato pick interessanti da parte di entrambe le fazioni.

 

Restate sintonizzati su TGM per ulteriori aggiornamenti, e attenti alle gank!

Ecco com’era andata a finire! Ottimi riflessi da parte di Sheriff, l’ADC degli H2K.

 

 

Commenti

Altre info su Antonino Geloso

Originariamente comandante e referente presso il grande impero del Signore Galattico Freezer, nel Marzo 1990 prende parte ad una campagna militare sul Pianeta Namek dall'esito disastroso che lo costringe a ritirarsi a vita privata sul pianeta Terra, dove intraprenderà dei modesti studi umanistici con l'aspirazione di diventare insegnante. Nel tempo libero si diletta tra diversi titoli videoludici, tra cui figurano League of Legends, Pokémon, Hearthstone e Grindr.

Controlla anche

DreamHack Valencia – CSGO : Il vento del North soffia sull’Andalusia

Il DreamHack Valencia ha ospitato la quarta tappa del circuito Open di CSGO. Tra gli otto …