Home / FPS / Team della Overwatch League: facciamo il punto della situazione

Team della Overwatch League: facciamo il punto della situazione

In attesa della data di inizio del chiacchieratissimo campionato targato Blizzard, le notizie e le speculazioni riguardo a squadre e investitori coinvolti circolano sul web quotidianamente. Cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza e di raccogliere tutto ciò che sappiamo finora riguardo i team della Overwatch League.

Le conferme

Partiamo dalle prime conferme. All’annuncio ufficiale da parte della stessa casa di sviluppo, le città ufficialmente “acquisite” da delle squadre professioniste di Overwatch erano 3: Los Angeles (dagli Immortals), San Francisco (dagli NRG Esports) e Miami-Orlando (dai Misfits). Nonostante siano passati quasi 2 mesi da allora, ancora nessuno dei roster è stato confermato. Ciascuno dei team infatti è attualmente impegnato nella valutazione dei propri giocatori. È il caso del talento svedese dei Misfits Reinforce, il quale ha abbandonato l’organizzazione in cerca di altri lidi, e della nuova stella della nazionale USA Sinatraa. Quest’ultimo, secondo molti media del settore, avrebbe invece firmato il suo ingresso negli NRG con un contratto esorbitante da 150 mila dollari.

Seoul – Lunatic-Hai: il team due volte campione dell OGN APEX, considerato da molti come il più forte a livello mondiale, è stato il 4° a dare la conferma della sua partecipazione alla Overwatch League. La squadra rappresenterà proprio la capitale della Sud Corea, Seoul, ma dovrà fare a meno del leggendario Genji di Whoru. Il giocatore, ancora minorenne, sarà sostituito dalla new entry Gido.

Londra – Cloud9: al momento unica rappresentante del continente europeo, Londra avrà come roster ufficiale quello dei C9 (come annunciato a inizio agosto), attualmente impegnati nel girone EU degli Overwatch Contenders.

New York City – LW Blue: sebbene la Grande Mela sia nella lista ufficiale delle città partecipanti, non è stata però confermata la sua squadra. In tanti (compresa la testata ESPN) vociferano però riguardo i LuxuryWatch Blue, che da poco ha dato forfait alla Season 4 della APEX proprio per dedicarsi alla nuova Lega. Se così fosse, anche l’organizzazione sud coreana dovrà tuttavia rinunciare a uno dei suoi migliori giocatori per questione di età: il dps Flow3r.

Shangai, Boston e 2° team Los Angeles: i 3 slot in questione sono stati ufficialmente acquisiti da altrettanti ricchi investitori. Anche se con l’incognita di un possibile conflitto di interessi, il primo è stato comprato dall’azienda tecnologica cinese NetEase. Per quanto riguarda le due città statunitensi invece, esse saranno rispettivamente di proprietà di Robert Kraft (CEO di Kraft Group e New England Patriots) e degli imprenditori Stan e Josh Kroenke. Rimangono però ancora da definire i vari team, dato che nessuna di esse ha reso note le proprie decisioni in merito.

I rumor

Sempre dalle pagine di ESPN, sono arrivati in queste settimane alcuni interessanti rumor riguardo i futuri team della Overwatch League. Si tratta di quelli di Philadelphia e Houston. La prima sarebbe sotto lo sguardo di Comcast Spectacor. La metropoli texana sembrerebbe invece essere nel mirino degli OpTic Gaming, grazie all’aiuto economico di Neil Leibman, co-owner della squadra di baseball Texas Rangers. Il co-owner dei Milwaukee Bucks Edens e il team FlyQuest, continua ESPN, starebbe contrattando per mettere le mani sulla città di Chicago.

Altre fonti parlano invece di possibili acquirenti per Austin-Dallas. In lizza ci sarebbero i veterani statunitensi degli EnVyUs. Questi ultimi, abbandonata la APEX coreana, sono al momento impegnati nei Contenders ma sarebbero già pronti a diventare uno dei team della Overwatch League.

team della Overwatch League.

Infine, nessuna notizia confermata dal fronte italiano. Alcune fonti (vicine anche a TGM esports) farebbero però riferimento a un imprenditore del Bel Paese attualmente in contatto con Blizzard per contrattare uno slot nella Lega. Se il rumor venisse confermato, tuttavia, non sarebbe comunque scontata la presenza di giocatori italiani all’interno del roster.

Cambio di brand

Insomma, per avere una lista definitiva dei team della Overwatch League parrebbe servire ancora parecchio. Una cosa però è sicura: i fan dei team partecipanti dovranno abituarsi all’idea di vedere il proprio team sotto un nome diverso.

«Anche se le persone che già fanno parte della community competitiva probabilmente già conoscono e amano brand come quello dei Cloud9 o degli Immortals, la maggioranza dei giocatori che non segue l’esport non ha mai sentito parlare di questi nomi.» – Noah Whinston, CEO degli Immortals

Alla motivazione esposta da Whinston se ne aggiungono anche altre. L’obiettivo di Blizzard è quello di fare della Overwatc League un campionato del tutto nuovo e “con una propria identità” rispetto a quelli già esistenti nel mondo dell’esport. Si punterà inoltre a creare un legame univoco tra i vari team e le loro città. Con i rebrand, la casa di sviluppo spera anche di non venire coinvolta o accostata ad eventuali scandali riguardanti le organizzazioni impegnate su più titoli.

Certo, un tale cambiamento, per quanto in buona fede, sembra aver spaventato parecchio i sostenitori dei club più famosi. Cloud9 e Lunatic-Hai hanno già pensato ad un modo alternativo per coinvolgere i propri tifosi in questa trasformazione. Attraverso un concorso sui social network è possibile proporre la propria idea all’organizzazione o supportare quella di un altro.

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Invictus Gaming e G2 Esports

Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime semifinaliste dei Worlds 2018

Dopo due sfide al cardiopalma, Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime due squadre …