Home / News / Problemi con il VISA, i cinesi fuori dal Dreamhack Valencia

Problemi con il VISA, i cinesi fuori dal Dreamhack Valencia

Ancora problemi per gli asiatici

Non sono solo le politiche dettate dalla Blizzard riguardo la partecipazione agli eventi WCS a costituire un enorme problema per i giocatori asiatici ma anche il rilascio dei visti di ingresso.

A Valencia infatti i giocatori cinesi saranno costretti a rinunciare a prendere parte al Dreamhack a causa di problemi di VISA.

Se da una parte iAsonu aveva dato già preventivamente forfait a causa di problemi di salute, dall’altra i suoi connazionali Cyan e TooDming, che avevano tutte le carte in regola per poter partecipare e ottenere ottimi risultati a questo evento, saranno costretti a rinunciarvi per questioni burocratiche.

Last man standing: Cloudy

L’ultimo baluardo cinese sarà dunque Cloudy che per il momento sembra essere nella lista dei giocatori confermati.

L’atleta dell’X-Team sarà dunque l’unico protagonista asiatico al prossimo Dreamhack Valencia senza ovviamente considerare TRUE (attualmente residente negli USA). Il suo percorso all’interno del Dreamhack Valencia partirà dunque dal RO64 e sarà fin da subito ricco di pericoli ed insidie a causa dell’elevata forza di gioco di tutti gli altri avversari presenti in gara.

Neeb e Kelazhur ringraziano

A prendere il posto dei giocatori cinesi nel RO32 saranno nell’ordine il brasiliano Kelazhur e l’americano Neeb.

Entrambi avranno quindi la possibilità di mettersi in mostra nel tentativo di ripetere la stessa prestazione del precedente Dreamhack svedese.

Per dovere di cronaca, iAsonu era stato già sostituito in precedenza da TooDming che però ha quindi dovuto – in base a quanto raccontato – rinunciare a questo evento insieme a Cyan.

Presto tantissime novità su TGM esports, continuate a seguirci!

Articolo di presentazione

Liquipedia

 

 

Commenti

Altre info su Leonardo Vilona

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha collaborato con molte realtà nel mondo degli eSports come amministratore e redattore, prima di approdare su The Games Machine Esports. Il suo sogno è quello di diventare giornalista. Il suo obiettivo è quello di dare un'informazione videoludica competitiva a 360°, The Games Machine Esports rappresenta per lui una grande opportunità!

Controlla anche

DreamHack Summer 2018

DreamHack Summer 2018 – Dall’Hearthstone grand Prix al MSB

Esattamente come nelle sue edizioni passate (l’ultima in ordine di tempo è stata quella di …