Home / MOBA / League of Legends / Rift Rivals 2017: tutto è perduto, l’America è ufficialmente migliore dell’Europa?

Rift Rivals 2017: tutto è perduto, l’America è ufficialmente migliore dell’Europa?

Il Rift Rivals 2017 di League of Legends si è appena concluso. L’evento è durato una settimana intera ed è stato suddiviso in 5 tornei separati. Ognuno ha seguito formati leggermente diversi e si è svolto in diverse location sparse per il mondo.

I goliardici tornei dove si “decretava in maniera assoluta” quale lega ufficiale in ogni regione possa vantarsi di essere la migliore ha portato diverse sorprese. Fra queste la sconfitta nefasta della EU LCS per mano degli eterni rivali statunitensi.

Rift Rivals 2017Blue Rift – EU vs NA

Nonostante si possa definire in tutti i modi tranne che serio, il torneo ha offerto diverse ottime partite. La prima fase di Europa contro Stati Uniti aveva il compito di decidere quale squadra avesse il diritto di rappresentare la propria regione.

Senza troppe sorprese, a dimostrarsi superiori fra gli americani sono stati i veterani dei Team Solo Mid. Vantando una esperienza in campo internazionale che trova pochi eguali al mondo, la squadra è sempre in grado di brillare nei momenti che contano. A rappresentare gli europei sono invece stati gli sgargianti UOL. Gli Unicorns of Love sono da anni fra i primi team alla EU LCS e vantano alcuni fra i fan più calorosi (e rumorosi) al mondo.

Nonostante il tifo ferreo (e il supporto del manager travestito da unicorno) la squadra non è riuscita a competere contro gli americani (probabilmente a causa di interruzioni da parte di forze mistiche, nda). Con un punteggio di 3 a 0 gli americani ottengono il diritto di definirsi superiori. Almeno fino all’evento del prossimo anno. Nel mentre potete dare un’occhiata agli Highlight della sfida seguendo questo link.

Rift Rivals 2017Red Rift – KR vs CN vs TW/HK/MO

A lasciare sgomenti è la prestazione della LCK nella competizione asiatica. La Lega coreana, da anni considerata la terra dei più grandi giocatori al mondo, torna a casa con la coda fra le gambe. Dopo aver raggiunto la finale di gran carriera, i team della Corea del Sud non hanno brillato e si sono fatti sconfiggere nella finale contro i cinesi della LPL per 1 a 3.

Rift Rivals 2017Purple Rift – SEA vs OCE vs JP

Per quanto riguardo il torneo del Pacifico, la lega giapponese LJL porta a casa la coppa viola Rift Rivals 2017 sconfiggendo i diretti avversari: Oceania e Sud-est asiatico.

Rift Rivals 2017Yellow Rift – LAN vs LAS vs BR

Il torneo sud americano ha avuto un esito abbastanza scontato vista l’esperienza maturata in campo internazionale da alcuni team del CBLoL. Il Brasile di Keyd Stars e RED Canids si è imposto infatti sul resto dell’America Latina, vincendo il Rift giallo.

Rift Rivals 2017Green Rift – CIS/Russia vs Turkey

Infine, il duello tra LCL e TCL. A spuntarla tra le due è stata la Turchia, che ha portato a casa il 5° trofeo Rift Rivals 2017 grazie alla vittoria del 1907 Fenerbahçe sul team russo Vega Squadron per 3-0.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Invictus Gaming e G2 Esports

Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime semifinaliste dei Worlds 2018

Dopo due sfide al cardiopalma, Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime due squadre …