Home / MOBA / League of Legends / EU LCS SPRING 2017, settima settimana: Tra bugs e Febiven con Leblanc

EU LCS SPRING 2017, settima settimana: Tra bugs e Febiven con Leblanc

Settima settimana tranquilla, a parte il match Team Vitality VS Giants, che ha mostrato un caso borderline di rule-sharking. Notevoli partite di Febiven con Leblanc e di Perkz con Zed, che ci regalano un bellissimo spettacolo.

Team Vitality VS Giants

Match che sarebbe stato decisamente vinto dai Giants, se il Team Vitality non avesse chiesto un rematch a causa del bug che avrebbe reso invisibile la sfera di Orianna alla propria squadra (bug di cui si sono accorti solo a partita persa, apparentemente).

Stupisce l’assenza del Cronobreak alle LCS Europee (il riavvolgimento della partita che permetterebbe la correzione di eventuali bug).

Vitoria meritata o meno, sono sicuro che i Giants riprenderanno presto il loro giusto posto in classifica.

 

 

Team Vitality VS Roccat

Molto presto, da quel che posso vedere. Il Team Vitality non riesce a vincere questo match, rigorosamente senza bug e olio di palma. Già, ho messo nelle highlight questo match solo per sottolineare la loro cattiva prestazione e per fare una pessima battuta.

 

 

Misfits vs H2K

“Sai cosa? Lasciamo l’assassin high-skilled più forte del meta attuale non bannata, e facciamolo contro uno dei più bravi midlaner europei e rinomato giocatore del personaggio in questione xD”

-Misfits mentre decidevano di perdere la terza partita contro gli H2K

La prima sconfitta è stata comprensibile, dato che gli H2K non sono affatto una squadra di principianti, ma la seconda partita è stata incompetenza nella fase di pick-ban. L’inesperienza sembra stia diventando un serio handicap per i Misfits.

Trasformando la partita in un bagno di sangue sia Top che Midlane, Febiven ha tenuto fede al suo titolo di “Best Leblanc EU”.

 

Classifica aggiornata

Commenti

Altre info su Antonino Geloso

Originariamente comandante e referente presso il grande impero del Signore Galattico Freezer, nel Marzo 1990 prende parte ad una campagna militare sul Pianeta Namek dall'esito disastroso che lo costringe a ritirarsi a vita privata sul pianeta Terra, dove intraprenderà dei modesti studi umanistici con l'aspirazione di diventare insegnante. Nel tempo libero si diletta tra diversi titoli videoludici, tra cui figurano League of Legends, Pokémon, Hearthstone e Grindr.

Controlla anche

Yiannis Exarchos

Per Yiannis Exarchos gli esport potrebbero trovare casa nel Canale Olimpico

In un’intervista a Reuters, il direttore esecutivo del Canale Olimpico Yiannis Exarchos si è nuovamente espresso in …