Home / Esport / Tekken Weekend: I tre circuiti
Tekken

Tekken Weekend: I tre circuiti

Un fine settimana per il Tekken World Tour 2024 in cui si è registrata la presenza dei tre circuiti che ne compongono la scena competitiva.
Masters, Challenger e Dojo, tutti insieme, in giro per il mondo, dove il campo principale è stato il palcoscenico di Dallas.
All’interno del DreamHack in terra texana si è disputata anche la qualifica per l’Esports World Cup di Riyadh.
Otto i biglietti erogati all’interno del torneo valevole come tappa Challenger della rassegna del titolo Bandai Manco.
Obiettivo ghiotto dove non è mancata la polemica, essa accaduta all’interno del match tra AK e JDCR.
Il distacco del controllare del primo, con match che andava in favore del secondo, ha provocato il replay del set, innescando una polemica tra gli addetti ai lavori.
Replay che ha permesso al filippino di battere il coreano e di avanzare alla fase successiva del torneo.

Rassegna texana in cui la flotta asiatica a mettere il proprio sigillo con una tripletta a tinte nippo/coreane.
Dimostrazione di forza che trova il punto d’apogeo nella sfida tra Rangchu e NOBI, una contesa che ha avuto il suo epilogo nel reset match.
In questo ambito, ad uscire vincitore è il secondo dove, con Dragunov, sconfigge il Panda del coreano col punteggio di 3-2.
Per entrambi, arriva il pass per l’Arabia Saudita dove sull’aereo ci saranno anche i coreani CBM e Mulgold, il sopracitato AK, i pakistani Arslan Ash e Farzeen e il tedesco Sephiblack.

Masters in Melbourne

Dall’altra parte del mondo, il circuito Masters faceva capolino all’interno della nuova edizione del Battle Arena Melbourne.
In questo ambito, oltre ai punti del Tekken World Tour, sono stati erogati due pass per le World Esports Cup.
Biglietti che sono stati forniti a ULSAN (4°) e Yagami (3°) ciò per via della già qualificazione da parte dei due finalisti. 
Rassegna che, in base ai risultati fuoriusciti, diventa un monologo a tinte DRX dove a sfidarsi per il titolo sono stati Chanel e LowHigh
Come visto a Dallas, anche questo ultimo atto si conclude col reset match dove a conquistare l’alloro è il primo.
La sua Alisa, usata dopo aver utilizzato Zafina, sconfigge col punteggio di 3-2 lo Steve del connazionale.

Dojo francese e ranking

Per quando concerne il circuito Dojo del Tekken World Tour 2024, l’Europa West ha ospitato la quarta edizione del 95 Kings of Fields.
Dojo 96+ disputato a Eaubonne in cui a conquistare l’alloro è il tedesco DombiliMaymun, il quale sconfigge il transalpino Kalak col punteggio di 3-1.

Risultati, quelli dei tornei del fine settimana, che portano un nuovo volto al ranking nella corsa ai posti al mondiale.
Classifica che vede ancora Chikurin in testa ma con gli altri che avanzano di posizioni come, ad esempio, LowHigh che arriva in terza piazza.
Una Top 20 che non rimarrà tale, ciò per l’arrivo di un nuovo Masters, in programma il 9 Giugno a Seoul con il Super Tournament 2024.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

CIO

Il grande passo del CIO: Olympic Esports Games

Il CIO, nel corso di questi anni, ha visto l’universo competitivo sotto molteplici visioni, ognuna …