Home / Esport / Demacia Cup 2022: Preparativi cinesi per il 2023
Demacia Cup

Demacia Cup 2022: Preparativi cinesi per il 2023

L’offseason cinese sia di League of Legends che di Wild Rift ha avuto come palcoscenico la nuova edizione della Demacia Cup.
Rassegna disputata in quel di Shanghai, dove erano presenti quasi tutti i team che caratterizzano la scena competitiva dei due titoli Riot Games.
Le uniche assenze erano dovute a problematiche legate a focolai Covid che hanno investito compagini del calibro di Weibo Gaming, Ultra Prima e LGD.
Assenze che hanno permesso a compagini non facenti parte delle due categorie del League of Legends cinese di poter essere ai piani alti della competizione.
Esempio è il team creato dal portale Huya tra i vari utenti, il quale riesce a raggiungere la Top 8 finale.
Il loro percorso trova uno stop nel quarto di finale in cui hanno ceduto l’onore delle armi agli Edward Gaming per 3-1.

Una Demacia Cup di League of Legends il cui ultimo atto ha visto come protagoniste due compagini che, lo scorso anno, navigavano nei bassifondi delle LPL.
BliBli Gaming e TT Gaming si sono guadagnati l’accesso a tale stage battendo due team che hanno partecipato ai Worlds 2022 come i sopracitati EDG e i Royal Nevel Give Up.
Atto conclusivo in cui le due compagini hanno messo in scena un match combattuto da armi pari con continui botta e risposta.
Una disputa che ha trovato il suo epilogo nel quinto e decisivo set in cui a salire in cattedra è stato Eik.
L’ADC, con un Varus da 7/0/12 ha trascinato i compagni di squadra alla vittoria dopo un set durato poco meno di trenta minuti.

La prima di Wild Rift

Il palcoscenico della Demacia Cup 2022 ha ospitato, per la prima volta in assoluto, anche la rassegna dedicata a Wild Rift.
Dodici le formazioni presenti in competizione, tutte provenienti dal massimo campionato dedicato alla versione mobile del titolo Riot Games.
Tutti i match disputati sono stati al meglio del singolo set del girone di qualificazione e una Best of Five nelle finali.
Un torneo in cui a conquistare l’alloro è la sezione locale dei Nova Esports che ha lasciato poco margine ai Weibo Gaming.
Un 3-1 in cui il roster guidato da Remake ha impostato il proprio ritmo di gioco non dando spazio di manovra agli avversari.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Championship Series

Pokemon Unite Championship Series: Le finali di Aprile

Altro giro di finali mensili all’interno delle Championship Series, la massima lega dedicata a Pokemon …