Home / Esport / Valorant Champions Tour: Le qualificate a Shanghai
shanghai

Valorant Champions Tour: Le qualificate a Shanghai

Un fine settimana all’insegna del Champions Tour in quel di Valorant dove all’orizzonte appare Shanghai.
La città cinese sarà il teatro del secondo Masters stagionale dopo, lo scorso weekend, si sono decise le partecipanti.
Le quattro regioni presenti in questo ambito competitivo hanno deciso le loro rappresentanti dove non sono mancate le sorprese, in particolar modo, nel lato occidentale.
Prime fra tutti, l’uscita di scena dei LOUD, campioni in carica nelle Americhe, i quali falliscono l’obiettivo Masters dopo aver concluso il campionato al sesto posto.
In tali territori, i tre biglietti per l’aereo verso la Cina sono stati erogati in favore di Leviathan, G2 Esports e 100 Thieves, le ultime due protagoniste della contesa conclusiva.
Sfida che si trasforma in un monologo assoluto da parte dei rossoneri che non lasciano scampo agli avversari.
Un netto 3-0 con cui Asuna e compagni compensano il primo Champions Tour regionale, chiuso solo in nona posizione.

Altra sorpresa, d’impatto uguale rispetto a quella americana, è la mancata presenza, in quel di Shanghai dei Karmine Corp.
I campioni uscenti d’Europa chiudono in quarta posizione, sconfitti nel match decisivo, col punteggio di 2-0, contro i Fut Esports.
Compagine turca che sarà in volo per Shanghai assieme ai Fnatic e Team Heretics, protagoniste dell’atto conclusivo nel vecchio continente.
Un match combattuto in maniera strenua da entrambi gli schieramenti, situazione che ha trovato soluzione solo al quinto set.
Un tiebreak disputato su Breeze dove a spuntarla è stata la maggior voglia di riscatto degli arancio-neri, che ottengono l’alloro europeo col risultato di 13-8.

Da Occidente ad Oriente

Nelle due regioni orientali, ciò che è stato mostrato nel primo ambito trova conferma anche in questa seconda sessione.
Paper Rex e Gen.G sono state le protagoniste dell’atto conclusivo per quando concerne la zona Pacific.
Un replay dove, in questa occasione, sono i primi ad uscirne vincitori dopo una strenua battaglia terminata al quinto set su Split.
In Cina, invece, EDward Gaming e Fun Plus Phoenix ancora una volta in sfida per il titolo nazionale dove, anche in questo caso, gli EDG ottengono l’alloro col punteggio di 3-1.
Compagini. sia cinesi che quelle della zona del Pacifico, che avranno compagnia, rappresentata dalla loro terza forza.
Investitura riservata ai Dragon Ranger Gaming per quando concerne in quel di Pechino e ai T1 per quando riguarda la seconda zona.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

BetBoom

BetBoom Dacha 2024: CS in Belgrado

Un nuovo weekend e un nuovo appuntamento per quando concerne il circuito BetBoom Dacha 2024. …