Home / Esport / I Virtus Pro tornano in scena
Virtus

I Virtus Pro tornano in scena

L’invasione russa in Ucraina ha portato con se numerose scorie in tanti frangenti anche in quello esportivo.
Esempi sono stati le squalifiche e divieti di partecipazione di compagni russe, specie coloro che erano collegate a figure vicine al governo russo.
Una di esse sono i Virtus.Pro, gli orsi bianchi hanno dovuto lasciare la scena competitiva di vari titoli tra cui CS:GO e Dota 2.
Una decisione che ha portato i vari roster a lasciare l’organizzazione arancio-nera e a competere sotto il nome di Outsiders.
Un lungo esilio che ha scritto la parola fine nella giornata di Martedì  20 Settembre dove i Virtus sono tornati ufficialmente in scena.

Con un comunicato pubblicato sul loro sito ufficiale, Aram Karamanukyan è il nuovo CEO nonché primo investitore dell’organizzazione.
Il businessman armeno ha acquisito il controllo dell’organizzazione che in precedenza era in possesso della holding russa ESForce,
Il cambio al vertice ha portato già i primi cambiamenti dove, oltre al ritorno dei vari team alla casa madre. vi è anche il ritiro del ban da parte di molti organizer.
ESL, Blast e Valve hanno acconsentito il ritorno alle competizioni degli orsi bianchi cosa che, nelle scorse giocate, anche Ubisoft e PUBG Corp. avevano realizzato tale passo.
Il primo grande evento che vedrà la presenza, al momento, dei Virtus.Pro, sarà al Last Chance Qualifier per uno dei due posti rimanenti al The International 2022.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Iron Leg

The Iron Leg 5: Punti per la Top 16

Nuovo appuntamento per il The Iron Leg 2022 la rassegna di tornei di Tekken facenti …