Home / Esport / Capcom Cup Finals 2020: Regional per il finale di stagione
Capcom Cup 2020

Capcom Cup Finals 2020: Regional per il finale di stagione

La Capcom Pro Tour chiude il nefasto capitolo 2020 con le ultime battute all’interno della Capcom Cup.
L’ultimo atto della stagione di Street Fighter V ha subito, come tanti altri eventi, le conseguenze derivanti dall’emergenza coronavirus.
Le finali che si dovevano svolgere a Punta Cana, nella Repubblica Dominicana, sono state trasformate in un evento online.
Rassegna che, viste le difficoltà derivanti all’assicurare una corretta riuscita dal punto di vista delle connessioni, è diventata una serie di finali a livello regionale.
Dodici regionali i cui partecipanti sono stati coloro che hanno vinto le varie qualifiche nonchè alcuni invitati.
Dodici sfide dove alcune di esse hanno preso le luci della ribalta nelle varie giornate di competizione.

I primi sei

Primo giorno di finali della Capcom Cup 2020 in cui il match clou è stato in Europa tra il francese Luffy e il norvegese Phenom.
Contesa che si trasforma rapidamente in un monologo a tinte transalpine con il rappresentante di Gamers Origin a far da padrone.
Un 4-1 senza possibilità d’appello in cui la R.Mika d’oltralpe sconfigge nettamente la Karin dello scandinavo.

Dal vecchio continente al muovo in cui tre sono state le finali disputate nella giornata di Sabato.
Dispute continentali iniziate con la corona latina americana in palio tra Picoro e Jan_Lexe
Brasile contro Perù in una contesa dove anche in questo ambito il 4-1 è stato il risultato finale.
Un successo per il brasiliano Lexe e il suo Rashid, il quale batte nettamente il M.Bison del peruviano.

Corone nordamericane che vanno, invece a Nephew (Kolin) che batte Samurai (Akuma) per 4-2 e per CJ Truth (Cammy), il quale sconfigge DR Mandrake (Urien) per 4-0.
Giornata che si chiude con l’assegnazione del titolo austriano a Somniac (M. Bison) e di quello cinese a Vxbao (Urien).

Il giorno dei campioni

Giornata di Domenica delle Capcom Cup 2020 in cui ad emergenere sono tre campioni del mondo in varie annate.
Il primo è la leggenda Daigo Umehara che conquista l’ennesimo della lunga e sfavillante carriera.
“The Beast” e il suo iconico Guile si portano a casa il titolo giapponese, battendo in maniera netta Gachikun e il suo Rashid per 4-1,

L’altro è il dominicano RDMena, il quale ottiene il titolo centroamericano attraverso la vittoria nel derby contro Caba.
In ultima battuta, il campione del mondo in carica, l’americano iDom conquista il terzo alloro nordamericano presente in rassegna.
Il Laura & Poison player sconfigge in un match combattuto Smug con G al termine di una lunga battaglia durata sette set.

Nelle restanti finali previste nella seconda giornata, successi per Takamura (Europa Ovest), BigBird (MEA & Europa Est) e per Xian (Sud Est Asiatico).

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Roland

Roland Garros eSeries by BNP Paribas: Arriva la quarta edizione

La versione videoludica del più importante torneo tennistico sulla terra rossa sta per fare il …