Home / MOBA / League of Legends / Sentinels citano in giudizio Kroenike per l’acquisto degli Echo Fox
Sentinels

Sentinels citano in giudizio Kroenike per l’acquisto degli Echo Fox

Lo slot degli Echo Fox all’interno delle LCS è in vendita e, in attesa della decisione di Riot Games, sarà acquistato dalla Kroenike Sport Entertainment.
La società, proprietaria tra le altre dei Los Angeles Gladiators della Overwatch League, pagherà 30.25 milioni divisi tra Riot Games e Rick Fox e parteciperà alla risoluzione della controversia che ha toccato il team arancioblu negli scorsi mesi.
In queste ore la situazione è ritornata in alto mare a causa della denuncia fatta dal socio in affari della Kroenike, nonchè CEO dei Sentinels, Robert Moore.

Come riportato da ESPN, Moore ha presentato istanza di giudizio contro Kroenike alla Suprema Corte della California. L’accusa sostiene che il responsabile dell’acquisto degli Echo Fox, Josh Kroenke, non abbia informato su tali avvenimenti. Per Moore ciò rappresenta una violazione dell’accordo tra le parti avvenuta nello scorso Gennaio col quale i Sentinels sono entrati nella galassia Kroenike.
Nel contempo Moore si è occupato in prima persona della gestione dei Gladiators nonchè del team di Fortnite, giunto agli onori della croanca grazie alla vittoria di Bugha nella World Cup.
Infine, Moore ha dichiarato che dallo scorso Marzo i rapporti con la casa madre non avvengono più attraverso il diretto interessato ma attraverso un delegato.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

CPT Asia Premier: vittoria con polemica in quel di Tokyo

Il secondo grande step stagionale della Capcom Pro Tour, l’Asia Premier disputato durante il Tokyo …