Home / CCG / HCT Philadelphia 2018 di Hearthstone: il risultato inaspettato
HCT Philadelphia 2018

HCT Philadelphia 2018 di Hearthstone: il risultato inaspettato

L’HCT Philadelphia 2018 è stato l’ultimo evento ufficiale di Hearthstone dell’anno e anche il primo grande torneo con protagonista il nuovo metagame portato dall’ultima espansione: Rastakhan’s Rumble.

Il tedesco Viper e l’americano Fenom, ultimi due professionisti rimasti in competizione, hanno ceduto il posto in finale a due giocatori sconosciuti ai più: PlanetHunter e NoHandsGamer. Solo quest’ultimo, però, ha saputo arrivare in cima al podio dopo una sofferta battaglia vinta 3 a 2. Il torneo gli ha fruttato un assegno da 5000 dollari e un totale di 15 HCT Points.

La nuova espansione non pare aver inciso molto sul meta torneistico dell’HCT Philadelphia 2018. Tra quattro mazzi del vincitore, infatti, ci sono un totale di sei carte di Rastakhan’s Rumble, suddivise in soli due mazzi: Even Paladin e Kingsbane Rogue. Cube Warlock e Taunt Druid hanno invece mantenuto il loro status pre espansione, mentre PlanetHunter ha portato con sé una lineup con sole 2 carte nuove presenti in un singolo mazzo: Tospy Priest. Odd Paladin, Malygos Druid e Shudderwock Shaman.
Che i mazzi siano già stati definiti, oppure c’è ancora possibilità di scovare qualche altra gemma nascosta?

Altre info su Andrea Capone

Appassionato sin da piccolo di videogiochi e giochi di carte, si ritrova ora a scrivere di videogiochi di carte! I giochi di riflessione sono la sua passione e vorrebbe crearne uno in futuro!

Controlla anche

Corinthians

Il Corinthians sbarca negli esport con gli Immortals

Il matrimonio dell’anno, quello tra Immortals e OpTic Gaming, ha avviato un processo d’investimenti da …