Home / Picchiaduro / Dragon Ball FighterZ / L’americano SonicFox vince il torneo di Dragon Ball FighterZ all’EVO 2018

L’americano SonicFox vince il torneo di Dragon Ball FighterZ all’EVO 2018

L’ultima giornata di questa edizione delle Evolution Championship Series è quasi giunta al terminee. Dopo Tekken 7 è stata la volta dell’ultimo arrivato sulla scena.
Il torneo di Dragon Ball FighterZ all’EVO 2018 è stato il primo per il picchiaduro Bandai Namco sviluppato da Arc System Works, escludendo quello promozionale dell’anno precedente. All’uscita ben pochi avrebbero potuto immaginare quanto successo che il gioco avrebbe riscosso. Non solo le vendite hanno superato ogni aspettativa ma FighterZ è riuscito in qualcosa incredibile. Basandosi su una proprietà intellettuale tanto amata quanto quella del manga di Akira Toriyama, il titolo è riuscito ad avvicinare un genere così di nicchia come quello degli “anime fighting games” al grande pubblico.

Come ciliegina sulla torta, un interessante sistema di meccaniche, intuitive ma allo stesso tempo profonde e gratificanti per i combattenti più abili, ha fatto sì che alcuni dei più grandi giocatori di picchiaduro 2d si siano tuffati sul gioco, elevando in un lasso di tempo davvero breve il livello di gioco alle stelle.
Dragon Ball FighterZ ha permesso di puntare per la prima volta i riflettori sulle abilità dei grandi campioni finora rimasti nell’ombra.

La sfida promessa

Con i suoi 2579 combattenti il torneo di FighterZ è stato il più grande di questo EVO. Tantissimi volti conosciuti sono risaliti fino alla cima, e tantissimi nuovi aspiranti campioni sono riusciti a regalare emozioni. Basti pensare alla disfatta di Dogura, mandato a casa a un passo dalle finali da moke, o a quella di Punk per capire quanto fosse difficile arrivare in Top8.
Ecco i talentuosi giocatori in grado di raggiungere l’ultima fase dell’evento:

  • Echo Fox | SonicFox
  • CAG | Fenritti
  • GGP/HORI | Kazunoko
  • CAG | Go1
  • Ponos | moke
  • NRG | Supernoon
  • KnowKami
  • kubo

La prima stagione del Dragon Ball FighterZ World Tour Battaglia ha visto due grandi protagonisti competere di volta in volta per ottenere le sfere del drago in palio. La profetizzata sfida tra SonicFox e Go1 è davvero accaduta, ed è stata il centro del torneo di Dragon Ball FighterZ all’EVO 2018.

Arrivati in finale, dopo aver sconfitto rispettivamente Fenritti e Kazunoko, SonicFox e Go1 hanno dato vita alla prima emozionante sfida. A vincerla è questa volta l’americano, che ha mandato il proprio avversario in Losers Bracket con un sonoro 3-0.
Dopo aver spedito a casa Fenritti, Go1 è tornato per riscattare la propria vendetta. Carico come una molla, il giapponese è riuscito nel suo intento di restituire la pesante sconfitta subita. Un eccellente 3-0 gli gli ha permesso di fare reset al Bracket e gli permette di iniziare l’ultima decisiva Grand Final.

Il primo campione

Quì le cose si fanno un po’ particolari. A far sbollire un Go1 davvero carico ci ha pensato una lunga pausa. Dopo aver perso, SonicFox ha chiesto di poter giocare nel lato sinistro dello schermo. La richiesta ha portato i giudici a controllare i libri delle regole e dato all’americano tempo di rifiatare.

Possiamo solo supporre per quale motivo SonicFox abbia deciso di chiedere lo scambio. Senza ombra di dubbio possiamo immaginare che anche il più talentuoso dei combattenti possa avere un lato preferito, specie in un gioco sulla piazza da così poco tempo. Se volessimo aggiungerci anche un po’ di malizia, potremmo benissimo trattare il tutto come una tattica calcolata e pianificata proprio al fine di far rilassare un avversario davvero troppo “in palla”. Una teoria avvalorata dal fatto che, ancora prima di fare cenno ai giudici di avvicinarsi, SonicFox abbia comunque fatto trascorrere almeno 4 minuti. Quanto questo sia più o meno sportivo lo lasceremo decidere a voi.

L’ultima sfida delle Grand Final si è conclusa con una decisiva vittoria di SonicFox. Di fronte a oltre 250 mila spettatori l’americano ha rifilato al proprio avversario un secco 3-0, e sollevato la coppa del torneo di Dragon Ball FighterZ all’EVO 2018.

Come ormai tradizione, anche dopo questo torneo Bandai Namco ha fatto un piccolo annuncio e svelato il prossimo lottatore che entrerà a far parte del roster di Dragon Ball FighterZ: il  fratello di Freeza, Cooler.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Cloud9 e Fnatic

Cloud9 e Fnatic sanciscono il trionfo occidentale ai mondiali di LoL

Grazie al loro passaggio in semifinale, Cloud9 e Fnatic sanciscono definitivamente il trionfo delle regioni …