Home / News / GSL vs The World: Scontro fra universi

GSL vs The World: Scontro fra universi

Il GSL vs The World rappresenta un  scontro fra due realtà che si mettono in gioco per affermare la propria supremazia all’interno di Starcraft. Giunto alla seconda edizione, l’evento che vede contrapposte la Sud Corea e il resto del mondo è diventato banco di prova in vista degli eventi successivi.
L’aver portato tre semifinalisti su quattro prometteva bene per i adroni di casa, ma Maru e compagni non avevano fatto i conti il leader della classifica delle World Championship Series: il finlandese Serral.

Il portacolori degli ENCE Esports è riuscito nell’impresa di conquistare una storica finale, battendo nell’ordine Kelanzhur, INnoVation e Dark e dimostrando, ancora una volta, di essere uno dei giocatori più forti in questo momento.

 

In finale il finlandese ha incontrato il rappresentante degli Spylce, Stats, il quale ha riconquistato la finale dopo aver sconfitto in semifinale il terran Maru in un rematch della finale della GSL Season 1.

La finale

I primi due set della finale hanno mostrato il perché la scena sia considerata la migliore al mondo. In poco meno di trenta minuti Stats riesce a piazzare un 2-0 conquistando RedShift e Catalyst.
La reazione dello zerg finlandese non si fa attendere e impartisce al protoss coreano la lezione vista in precedenza ma a parti invertite. In trenta minuti l’europeo trova il pareggio, con le vittorie su Acid Plant e Darkness Sancturay.
Il match è infuocato e i due sfidanti rimangono sul pareggio anche in 16-Bit e Lost and Found. Sul 3-3 il GSL vs The World si decide nell’ultima mappa: Dreamcatcher.

L’ultimo set ha portato i due contendenti a buttare sul campo di battaglia le ultime forze mentali. Gli oltre quaranta minuti sono figli di continue offensive da ambo i lati.
A prevalere su questa eterna sfida è stato Serral, capace di imporre l’ultima stoccata attraverso un massiccio attacco di Roach e Zergling alla conquista delle basi nemiche, che crollano sotto i colpi dello zerg europeo.

Per il finlandese si tratta della quarta affermazione stagionale, che lo colloca tra i favoriti alla vittoria finale delle WCS.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Classic Tetris World Championship 2018

Boom, Tetris per Joseph! – Classic Tetris World Championship 2018

Questo fine settimana il mondo intero ha assistito all’ultima iterazione di una delle competizioni videoludiche …