Home / MOBA / Dota 2 / MDL Changsha Major: Vincere aiuta a vincere

MDL Changsha Major: Vincere aiuta a vincere

Il Major di Dota 2 torna con il terzultimo appuntamento del Dota Pro Circuit, con in palio un milione di dollari di montepremi e 1500 CP. Stiamo parlando, ovviamente, del Chengsha Major!

Group Stage

Invictus Gaming e PSG.LGD, due dei grandi favoriti alla finale, sono riusciti a qualificarsi all’evento quasi letteralmente all’ultima chance disponibile.
Per i vincitori dell’Epicenter XL il girone B è iniziato in maniera davvero difficile. Alla fine però il team si è guadagnato la qualificazione al primo turno dei playoff, grazie alle due vittorie contro i Vega Squadron e i Newbee.

Le squadre che sono invece riuscite a trionfare con relativa facilità, classificandosi entrambe prime, sono state il Team Secret per il girone A e i Vici Gaming per il B.

 

Winner Bracket

Come accaduto a Bangkok, anche in Cina i VGJ.Storm hanno conquistato il palco con una serie di performance a dir poco eccezionali. Senza batter ciglio, gli Storm sono riusciti a spedire nel loser bracket una dopo l’altra gli OG (2-0), il Team Secret (2-1) e i Vici Gaming (2-0).

Buona parte del merito per queste prestazioni spetta all’ucraino Resolut1on, che ha dominato le varie fasi di laning per poi straripare come un fiume in piena nelle fasi conclusive dei match.

Losers Bracket

Se il Winner è stato il territorio degli Storm, il Losers Bracket del MDL Changsha Major è stata terra di conquista dei PSG.LGD.
Dopo la sofferenza patita nel Group stage, i cinesi hanno iniziato a carburare e, match dopo match, hanno risalito la corrente fino ad accedere di diritto alla finale contro gli Storm. La serie è stata quasi indiscussa, eccezion fatta per un solo set perso contro i TnC Pro Club nella fase ad eliminazione diretta.

Grand Final

La finale dell’MDL Changsha ha dunque visto fronteggiarsi i due team che stanno dominando la scena negli ultimi mesi, ovvero PSG.LGD VGJ.Storm.
In molti si aspettavano un match difficile per ambedue i contendenti. Un serie lunga e complicata che sarebbe culminata in un quinto game degno di un Major. Ancora una volta, invece, la realtà è più strana della fantasia, e a salire sul palco sono stati solamente i franco-cinesi.

Si è trattato infatti di un 3-0 secco, senza attenuanti, che ha visto come protagonista assoluto il carry Ame, capace di chiudere la serie con un K/D/A di 11.86 e tra i fragorosi festeggiamenti del pubblico.

Per il team è il secondo Major portato a casa dopo l’approdo del PSG a Pechino. Una vittoria estremamente importante, specialmente contando il fatto i 750 punti ottenuti sono proprio quello di cui la squadra aveva bisogno per la qualificazione matematica al prossimo The International di Vancouver.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Invictus Gaming e G2 Esports

Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime semifinaliste dei Worlds 2018

Dopo due sfide al cardiopalma, Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime due squadre …