Home / MOBA / League of Legends / La finale dei PG Nationals Predator incanta l’UniCredit Pavilion

La finale dei PG Nationals Predator incanta l’UniCredit Pavilion

Si conclude col botto lo Spring Split del campionato ufficiale italiano di League of Legends, organizzato da PG Esports in collaborazione con Riot Games. La finale dei PG Nationals Predator ha visto il confronto diretto tra le due squadre più promettenti dell’intero Stivale: il Team Forge e gli OutPlayed. I due team si sono affrontati in una Bo5 che ha tenuto col fiato sospeso non solo i migliaia di spettatori su Twitch, ma anche il pubblico presente all’UniCredit Pavilion di Milano.

Tutte le partite sono state molto combattute e hanno visto trionfare la tattica sulle skill dei singoli giocatori. I 4G si sono decisamente rilevati superiori sotto questo punto di vista, andando a costruire delle draft molto precise. In questo modo sono riusciti a mettere in seria difficoltà i componenti degli OutPlayed, che hanno peccato di esperienza.
Sapendo il punto forte del gioco di Orome (toplaner degli OP), il Team Forge ha deciso di far giocatore il player avversario fuori dalla comfort zone. Andando a eliminare i suoi campioni più usati durante lo split – Aatrox, Fiora e Camille – la formazione sarda è riuscita a mettere sotto pressione gli avversari.
Gli OP, dal canto loro, non sono riusciti a rispondere a questo tipo di tattica. L’unica vittoria intascata dai nero-verdi, infatti, si rivela essere l’unica nella quale Orome è riuscito a giocare proprio con Aatrox.

Con un ottimo 3-1, il Team Forge porta così a casa il trofeo della finale dei PG Nationals, continuando a cavalcare l’onda di successi messi a segno in questi 2 anni.

In cerca di un altro triplete

Per i sardi, aprile potrebbe essere il mese adatto per mettere a segno il loro secondo triplete, dopo quello del 2017. Ad attendere la squadra di Sirbone, proprio questo weekend, ci sarà infatti un’altra fase finale, quella della Lega Prima-Romics. La prossima settimana, invece, sarà il turno degli European Masters (vero obiettivo dei PG Nationals).

I 4G, per l’occasione, rappresenteranno l’intera Italia nella competizione che vedrà impegnate le migliori 25 squadre semi-professioniste del Vecchio Continente. Il torneo seguirà il seguente calendario:

  • Qualificazioni – 9 – 12 aprile
  • Fase a gironi – 14 – 17 aprile
  • Playoff – 19 – 22 aprile
  • Semifinali e Finali – 28 – 29 aprile (live al Haymarket Theatre di Leicester)

Per maggiori informazioni riguardo la struttura e le altre formazioni partecipanti è possibile visitare il sito ufficiale LoLesports.

Commenti

Altre info su Simone Galoro

Passione smisurata per League of Legends, ma nemmeno tingersi i capelli per assomigliare a Faker gli permetterà di diventare un Pro Player. Decide così di ripiegare sul lavoro da redattore. C'è chi dice però, che nemmeno in questo sia molto bravo. Infine ottiene il sommo ruolo di "spammatore", potente mezzo per evocare shitstorms cruente sui social.

Controlla anche

La Federazione Calcistica Tedesca (DFB) apre le porte all'esport, ma a una condizione...

La Federazione Calcistica Tedesca (DFB) apre le porte all’esport, ma a una condizione…

Questo venerdì sono arrivate nuove notizie dalla Germania, ancora una volta grazie a Reuters. La …