Home / News / IEM Katowice 2018 – StarCraft II: dominio Sud Corea

IEM Katowice 2018 – StarCraft II: dominio Sud Corea

Katowice è stata la sede della seconda tappa del circuito World Championship Series di StarCraft II nonché delle finali IEM, che hanno avuto il loro “antipasto olimpico” in quel di PyeongChang (Sud Corea).
La tappa polacca ha visto ai nastri di partenza 24 giocatori, suddivisi in quattro gironi da 6, pronti a conquistare il primo premio da 150000 dollari e un biglietto diretto per le finali al BlizzCon 2018.

Serral vs Sud Corea

Il vento olimpico portato dalla Sud Corea ha investito l’aria polacca. Già dalla fase ai gironi si è vista la fame di rivalsa dei giocatori asiatici, dopo lo smacco subito in casa. Sui 12 posti disponibili per la fase finali, solo uno è andato a un occidentale: lo zerg finlandese Serral (uno dei favoriti alla vittoria finale).
Per il vincitore del DreamHack Lipsia una prestazione magistrale, che lo ha condotto alla vittoria nel girone C e al pass per i quarti di finale.

Gli altri gruppi hanno visto invece l’affermazione del terran TY (girone A), dello zerg Solar (girone B) e del protoss Classic (girone D).

Da notare come, tra i big 12 presenti alla fase finale, soltanto due abbiano usato Terran – il sopracitato TY e il connazionale Maru (3° girone A) -, a dimostrazione di quanto la razza terrestre si trovi qualche spanna sotto rispetto alle altre due.

Sud Corea

L’ultima speranza dell’occidente non ha deluso le aspettative. Il portacolori degli ENCE è riuscito, anche se con qualche difficoltà, a ottenere il pass per le semifinali sconfiggendo Trap per 3-2
A non superare lo scoglio dei quarti di finale sono stati invece lo Zerg Solar – che ha salutato Katowice dopo la sconfitta per 3-1 contro l’autentica sorpresa Maru – e l’esponente degli Spyce, TY, che è uscito sconfitto per 3-1 da Rogue.
Abbastanza agevole invece il percorso per Classic, che ha strappato il biglietto per le semifinali eliminando Dear per 3-1 in un protoss mirror match.

La volata finale

Le fatiche accumulate nel quarto di finale devono aver sicuramente influito negativamente su Serral che, arrivato scarico al match contro Classic, ha perso con un secco 3-0.

Più equilibrata invece la seconda semifinale tra Rogue e Manu. Il terran si è portato subito avanti sul 2-0, ma su Blackpink è iniziata la rimonta dello zerg. Con le vittorie su Eastwatch e Blackwater, il campione del mondo ha strappato il proprio biglietto per la finale.

Classic vs Rogue è stato l’atto finale di questa tappa del WCS.
In questa sorta di antipasto in terra polacca della Global Starcraft II League si è assistito a un one man show con protagonista Rogue. Per il giocatore dei Jin Air una cavalcata in solitaria verso la vittoria: un 4-0 senza sbavature che ha consegnato allo zerg koreano i 150.000 dollari di primo premio nonché il pass diretto per il prossimo BlizzCon.

 

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

siti di scommesse

Valve potrebbe bandire i siti di scommesse dalle sponsorizzazioni di Dota 2

I 18 team qualificati al The International 2018 sono già pronti ai nastri di partenza. …