Home / FPS / Call of Duty / CoD: WWII / Il Team Kaliber vince la CWL New Orleans Open championship

Il Team Kaliber vince la CWL New Orleans Open championship

foto di MLG

Il CWL New Orleans Open – primo major internazionale di Call of Duty WWII del 2018 – si è concluso domenica scorsa. L’Ernest Morial Convention Center ha accolto un numero record di partecipanti al torneo: più di 260 team hanno “tentato la sorte” nell’enorme Open Bracket gauntlet, dal quale solamente i primi 4 team sono usciti vincitori, portandosi a casa un biglietto per il group stage.
A sfidare le 16 big, già inserite nei 4 pool, sono stati Lightning Pandas, GGEA Orange, Evil Geniuses e GGEA Blue.

CWL New Orleans Open championship

Le 20 formazioni si sono così scontrate in una serie di match all’interno dei gironi, per poi finire in un bracket a doppia eliminazione.
Di queste, ad approdare alla fase conclusiva del CWL New Orleans Open sono state solamente 4:  Kaliber Luminosity Gaming – che, senza particolari difficoltà, hanno conquistato il Winner’s Bracket – e Red EU e Rise, che hanno invece dovuto farsi strada tra le relegate del girone dei perdenti.

La finalissima

A contendersi il gradino più alto del podio nel match conclusivo del torneo sono stati il Team Kaliber e i Luminosity Gaming. I primi, già campioni del Dallas Open lo scorso dicembre, sono decisamente partiti col piede sbagliato, perdendo la prima serie per 3-1. Arrivati alla seconda Best of 5, tuttavia, la musica è cambiata. Portandosi a casa London Docks (Hardpoint), Ardennes Forest (CtF) e Sainte Marie du Mont (SaD) e con un punteggio finale di 3-2, i Kaliber si sono così laureati campioni di un CWL Open per la seconda volta consecutiva, portandosi a casa ben 80 mila dollari, 25 mila PRO Points e il titolo di MVP del torneo grazie a Martin “Chino” Chino.

Il prossimo appuntamento major sarà dal 9 all’11 di marzo con il CWL di Atlanta, sempre in diretta sui canali Twitch callofduty (in lingua inglese) ed mlg_it (in lingua italiana).

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

mtg arena

Una data per la Open Beta di Magic: The Gathering Arena

È di ieri la notizia della data di lancio della Open Beta del più famoso …