Home / FPS / CS:GO / Gli annunci del 2018 da parte dei Mkers: nuovi acquisti e nuovi titoli

Gli annunci del 2018 da parte dei Mkers: nuovi acquisti e nuovi titoli

A poco a poco, grazie a continui sforzi, i team italiani di esport stanno riuscendo a guadagnare sempre più terreno rispetto a quelli esteri. Nel 2017 sono state diverse le organizzazioni a dimostrare una serietà e un impegno indiscutibili nella crescita al di fuori dell’ambito torneistico nostrano. Tra queste spiccano senza dubbio i Mkers che, nonostante i pochi anni di vita, hanno saputo farsi largo tra i migliori rappresentanti dell’esport italiano.

Le prospettive per quest’anno sono rosee: con una serie di nuovi annunci l’organizzazione sembra non solo intenzionata a migliorare i propri team ma esplorare anche nuove frontiere e nuovi titoli competitivi.

Le novità

Nelle ultime settimane i Mkers non sono rimasti con le mani in mano. Ben 2 annunci si sono infatti susseguiti nelle prime settimane di quest’anno. Il primo riguarda il team di Counter Strike: Global Offensive, che sarà ufficialmente impegnato alle Gfinity Winter Series 2018. Il gruppo capitanato da Omega avrà la possibilità di confrontarsi con avversari internazionali di livello, presenti anche in ESEA Main ed ESEA MDL.

A combattere per la fetta più grande del montepremi da 15 mila dollari sarà presente anche il nuovo innesto della formazione, Alex “FuSiON” Dincof, arrivato dopo la decisione di Simoz di spostarsi nel ruolo di coach.

Mkers

 

Il secondo annuncio, più recente, è stato l’ingresso dei Mkers sul famoso titolo Konami di simulazione calcistica Pro Evolution Soccer. Facendo le cose in grande stile, l’organizzazione ha deciso di ingaggiare come giocatore il veterano Emiliano “S-Venom” Spinelli, impegnato da anni sia in Italia che in campo internazionale.

“È molto bello entrare a far parte del team Mkers, che in poco tempo si è conquistato il rispetto e la credibilità nello scenario eSport nazionale e internazionale. Mi farò trovare pronto e indosserò questa maglia puntando agli obiettivi più grandi. Make it or break it!”

 

Mkers

Dopo la chiusura della propria sezione di Overwatch, dunque, l’organizzazione ha deciso di concentrare le proprie energie nuovamente su un titolo single player, forse sulla scia degli incredibili successi ottenuti nel 2017 su FIFA con IcePrincipe e su MotoGP con Ivangamer2346.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

terza settimana dello stage 3

Boston capolista dopo la terza settimana dello stage 3 della OWL

Lo stato di incredibile forma dei Boston Uprising non accenna a calare, neanche durante la terza settimana …