Home / MOBA / League of Legends / SKT T1 primi nella Regular Season della LCK Spring Split 2017

SKT T1 primi nella Regular Season della LCK Spring Split 2017

Si è andata a concludere la stagione della LCK Spring Split 2017, il campionato di League of Legends organizzato da Riot Games in Corea del Sud. A far parlare di sé sono stati, ancora una volta, i 3 volte campioni del mondo SKT T1, che sono stati in grado di dominare la concorrenza concludendo al primo posto con un buon margine sui Samsung Galaxy.

Una stagione dominata

Sebbene sia da anni uno dei favoriti alla vittoria quando si parla di competizioni internazionali, il team ha raramente concluso al primo posto durante le stagioni, dimostrando una carenza di costanza sin dall’estate del 2015, anno in cui hanno raggiunto il primo posto nello split estivo.

Questa volta, concludendo con 15 vittorie e 2 sconfitte, hanno dimostrato una superiorità schiacciante sin dalle fasi iniziali del campionato, continuando a vincere sulla scia del successo ottenuto al World Championship del 2016.

Una società di campioni

Il segreto del successo parrebbe non solo stare nelle mani dei singoli giocatori, ma soprattutto di una società che ha saputo, nel tempo, dare il giusto sostegno ai vari giocatori che hanno fatto parte del team, ed elevarne le qualità fino a raggiungere un livello di gioco eccelso.

Da non dimenticare è in ogni caso il peso di Lee “Faker” Sang-hyeok in Mid Lane. Il giocatore è considerato da molti il più forte al mondo e da anni si conferma come una forza inegualibile durante i tornei più prestigiosi. A sorprendere è soprattutto la costante pressione esercitata sugli avversari in lane, grazie a una sbalorditiva conoscenza delle meccaniche di gioco nonché alla capacità di sfruttare anche la più sottile incertezza e punirla severamente.

I playoff  della LCK sono alle porte e quest’anno gli SKT sembrano più pronti che mai. Riusciranno i team avversari di arginare la straripante avanzata dei campioni del mondo? Scopritelo il 7 di aprile, quando si darà il via alla fase finale dello Spring Split coreano, live su Twitch e Youtube.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

DreamHack Summer 2018

DreamHack Summer 2018 – Dall’Hearthstone grand Prix al MSB

Esattamente come nelle sue edizioni passate (l’ultima in ordine di tempo è stata quella di …