Home / Approfondimenti / Burn It All Down: Analisi dei PlayIn dei Worlds 2021
Group Stage

Burn It All Down: Analisi dei PlayIn dei Worlds 2021

Il grande appuntamento del League of Legends mondiale sta per arrivare dove il prossimo Martedi inizieranno i Worlds 2021.
Burn It All Down, cantano i PVRIS sotto la musica realizzata dalla Riot Games Music Team e da Alex Seaver dei Mako.

Brucia tutto, sotto il fuoco di ghiaccio delle terre islandese, nuova sede della rassegna mondiale del popolare MOBA.
Rassegna che vedrà le prima dieci formazioni entrare in scena nella fase dei Play-In Stage che fornirà quattro accessi per il Group Stage.
Una fase in cui cercheremo di formulare una piccola analisi di chi può ambire a conquistare tale onore e chi può diventare una sorpresa.

Chovy e Perkz

I primi nomi considerati come favoriti alla conquista per il pass diretto alla fase successiva dei Worlds 2021 sono quelli dei Hanwha Life e Cloud 9.
Coreani e nordamericani appaiono come vincitori dei loro gironi dove i fari degli addetti ai lavori sono puntati, principalmente, sui midlaner delle due compagini, ognuno con una storia da raccontare.

Chovy deve dimostrare di essere colui che potrà raccogliere il trono di Faker quando quest’ultimo deciderà di ritirarsi.
Mister KDA 100 deve ritornare ai fasti del periodo Griffin nonche scalare dalle gerarchie quel Showmaker divenuto campione del mondo con i DAMWON KIA.
Perkz, deve rispondere alle critiche che lo dipingono come un giocatore che è andato in Nord America per accumulare contributi per la pensione.
Una sfida che si arricchisce di altri elementi come l’assenza di Caps e il guanto lanciato da tanti midlaner europei presenti in rassegna.

Cina e Taiwan

Dietro alle due compagini favorite, il ruolo di principale antagonista spettano ai LNG Esports e Beyond Gaming.
Il quintetto cinese, guidato dal jungler Tarzan potrebbe rappresentare una spina nel fianco agli Hanwha Life.
Considerazioni fatte anche nel record che gli LNG hanno affrontato per approdare nella rassegna mondiale.
Quarto posto nella sessione estiva delle LPL e vittorie convincenti contro Rare Atom e Team WE nella corsa nei restanti due posti riservati ai team cinesi.
Più problematica potrebbe diventare la strada dei Cloud 9 che troveranno l’ostico ostacolo taiwanese.
I Beyond, infatti, riuscono a conquistare la Gran Final delle PCS battendo nella finale Winner quei PSG Talon, divenuti poi campioni nazionali.

Le mine vaganti

Quattro favorite che, nei Worlds 2021 Play-In Stage, non avranno il tappetto rosso spianato verso la fase a gironi.
Tale obiettivo sarà conquistato solo dopo aver affrontato sfide impervie contro avversari che avranno il cortello tra i denti.
Ad iniziare dagli Unicorns of Love i quali vogliono ripetere le gesta dello scorso anno in cui la formazione russa conquistò la fase a gironi.
Gli australiani Peace, i quali vogliono ripercorrere le gesta dei Pentanet all’MSI nonchè rappresentare l’Oceania che sarà presente per l’ultima volta ai mondiali.
DetoNation FocusME, Galatasaray, Infinity Esports e Red Canids faranno di tutto per evitare l’ultima piazza che rappresenterà l’addio anticipato alla competizioni.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

World 2021 #31

LoL World 2021 #31: Vincitori e qualificati

Secondo Lunedì dove le cronache della settimana del competitivo di League of Legends vengono trascritte …