Home / Approfondimenti / LoL World 2020 # 32: Tutto (o quasi) in cinque giorni
World 2020 # 32

LoL World 2020 # 32: Tutto (o quasi) in cinque giorni

LoL World 2020 # 32 ovvero una delle settimane più calde della scena competitiva del titolo Riot Games.
Vittorie e sconfitte, qualificazioni e titoli sono al centro di questa puntata che trova il suo epilogo con la vicenda Vietnam raccontata ieri.
Un turbine d’emozioni ed eventi che, in questa occasione, abbiamo cercato di riassumerle partendo dalla giornata di Giovedi 27 Agosto.

In tale data è stato assegnato il primo titolo dei principali campionati di League of Legends, ossia le LPL.
L’ultimo atto del campionato cinese vede come protagoniste le due formazioni che si fronteggiate in queste ultime sessioni.
I campioni uscenti JD Gaming incrociano le loro lame con i primi antagonisti ossia i TeS Esports.
Contesa aspra, lunga e sanguinolenta dove entrambe le formazioni non si sono risparmiate.
Uno scontro che è durato sino al quinto e decisivo set dove, in questo contesto, a spuntarla sono i TeS grande alla loro strategia.
Puntare alla conquista dei draghi rispetto alle singole uccisioni è stata la chiave di volta per la conquista del titolo da parte di Knight e compagni.

Venerdì

Sotto il segno del Leone, cosi si può riassumere la giornata del 28 Agosto, in cui due formazioni sono protagoniste, entrambe accumulate da un leone nel loro logo.
I primi sono i Suning Gaming, i quali battono nettamente per 3-0 gli LGD nel primo turno del qualifier cinese ai Mondiali.
Vittoria che permette a SwordArt di ritornare sul palcoscenico mondiale ad anni di distanza dall’ultima volta con i Flash Wolves.

I secondi sono i Mad Lions, la formazione spagnola interrompe la miracle run degli Schalke 04 nel secondo turno della parte inferiore dei playoff del campionato europeo.
Il 3-1 finale sancisce la parola fine al discorso qualificazione mondiale, il cui ultimo slot va in favore agli iberici.
Evento che permette all’Italia di riaffacciarsi alla massima competizione mondiale grazie alle gesta del jungler Shadow.

Giornata aperta dalle finali della stagione estiva delle Oceanic Pro League tra i campioni in carica dei Legacy Esports e gli ORDER.
Contesa che si trasforma in un monologo da parte dei Legacy che confermano di essere i padroni di questo emisfero.
Un 3-1 con cui Halo e soci realizzano il back to back conquistando, per la prima volta l’accesso ai Mondiali.

Sabato

La giornata più calda in questo LoL World 2020 # 32 ,il cui programma aveva in serbo due autentici classici.
G2 vs Fnatic e Cloud9 vs TSM, due sfide iconiche dove ognuna aveva un proprio racconto da mostrare.

La prima, ultimo capitolo di una faida infinita, serviva a determinare la prima finalista del campionato europeo.
Sfida che, come le precedenti, ha mostrato come le due formazioni si siano scontrate a viso aperto con match risolto al quinto set.
In questa occasione, i Fnatic riescono ad ottenere quel successo che mancava da tempo e si candidano come primi favoriti alla vittoria.

La seconda rappresenta l’ultima occasione per le due formazioni di poter accedere al Mondiale.
Scontro che non riprende il filone visto nella sopracitata sfida europea.
Sfida in cui il maggior tasso d’esperienza di Bjergsen e Doublelift son stati i fattori decisivi della vittoria bianconera per 3-1.
Affermazione che da un lato ritorna i TSM ai Worlds e dall’altro l’esclusione, per la prima volta, dei Cloud9 dalla rassegna mondiale.

Un Sabato infuocato concluso con la finale del campionato latino americano dove, in questo contesto, si assiste ad una miracle run.
Impresa compiuta da parte dei Rainbow7, i quali recuperano lo svantaggio di 2-0 contro gli All Knight e portando a casa titolo e prima volta al mondiale.

Domenica

I destini di chi si gioca il mondiale e chi il titolo nazionale trovano incrocio nella giornata di Domenica in queste LoL world # 32
Palcoscenico principale di tali discorsi è l’Asia in cui l’ultimo atto delle qualifiche cinesi e le finali delle Pacific Championship Series erano nel programma.
Ultimo posto del campionato cinese dove a contendersi sono gli Invictus Gaming e i sopracitati LGD.
Invictus che ottengono tale possibilità eliminando i campioni del mondo in carica dei FunPlus Phoenix, i quali chiudono una sessione estiva deludente.
Ultimo atto che premia la fame e la voglia di emergere degli LGD, i quali sconfiggono i più quotati avversari col punteggio di 3-1.

Asia ancora protagonista con le fasi finali del nuovo campionato dedicato all’area del Sud Est.
La tre giorni di finali portano in eredità un secondo back to back della settimana, realizzato, in questo contesto, dai Machi Esports.
Koala e soci riescono ad ottenere ciò riscattandosi dalla finale Winner persa contro i PSG Talon (primi qualificati ai Worlds).
Un doppio 3-0 contro il J team e i sopracitati Talon permettono ai Machi di ottenere tale obittivo.

Chiusura di questi LoL World 2020 # 32 dedicata al ritorno nei scenari di maggio riliveo di un marcio storico.
Stiamo parlando degli Unicorns of Love, i quali chiudono una stagione perfetta in Russia, conquistando le LCL.
Ciliegina sulla torta della galoppata trionfante di Diamondprox e soci è la vittoria con un secco 3-0 sui Gambit.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

futuro

LoL World 2020 # 37: Prepararsi al futuro

I Worlds 2020 sono in corso di svolgimento a Shanghai ma il competitivo di League …