Home / Esport / Wild Rift Circuit: Un weekend in giro per il mondo
Rift Circuit

Wild Rift Circuit: Un weekend in giro per il mondo

Fine settimana in giro per il mondo per il Wild Rift Circuit, la rassegna dedicata alla versione Mobile di League of Legends.
Tre scenari che hanno caratterizzato il fine settimana, sparsi tra il continente asiatico e l’America Latina.
Nei primi territori, Cina e Rest of Asia hanno incoronato i vari campioni di sessione con focus principale su gli eventi in quel di Pechino.
In questo scenario si è disputata la Douyu Master Series secondo step della seconda stagione del circuito locale.
Una rassegna che si trasforma, sin dalle prime fasi, in un monologo assoluto, quello realizzato dai Trace Esports.
La compagine, arrivata seconda nella TaoTao Cup, impone il suo ritmo sin dai gironi per poi lasciare nessun margine agli avversari.
Esempio è stato l’ultimo atto in cui Huiba e soci liquidano con un netto 4-0 i BliBli Gaming.

Dalla Cina ai restanti territori asiatici dove si è disputata la Wild Circuit Asia Open in cui si è mostrato un erto equilibrio.
Una situazione che si è spezzata solo nella fase dei playoff dove a ricoprire il ruolo di primo protagonista sono gli EVOS con la loro sezione thailandese.
Le tigri rompono gli indugi in questo step conquistando l’alloro da imbattuti con un doppio 3-0.
Risultato con cui i thailandesi sconfiggono sia i Nigma Galaxy che i KT Rolster, diventando il nuovo leader di questa regione.

Latin America in scena a Monterrey

Dall’Asia alla zona meridionale del continente americano dove il Wild Rift Circuit ha registrato la conclusione del Rumble Rift 2022.
Una lunga maratona che si è conclusa in Messico dove a Monterrey si è disputata la finale tra VENtru INC e Furious Gaming.
Atto conclusivo in cui si è registrato una prestazione da incorniciare da parte del sodalizio cileno-argentino.
Un 4-1 senza possibilità d’appello da parte dei furiosi che conquistano il loro primo titolo stagionale d’alto rango.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

eChampions League

eChampions League 2024: I magnifici otto

Il Group Stage è alle spalle, Londra è teatro dei contese da dentro o fuori, …