Home / Shooters / CS:GO / PGL Major 2021 Final Stage: Dominio assoluto a Stoccolma.
PGL Major 2021

PGL Major 2021 Final Stage: Dominio assoluto a Stoccolma.

Otto formazioni giunte attraverso due fasi di Svizzera e l’obiettivo di conquistare il trono lasciato vacante dagli Astralis.
il PGL Major 2021 giunge alla fasi conclusive con i playoff che si sono svolte all’interno della Avicii Arena di Stoccolma.
Un catino infuocato con la presenza, per la prima volta nel vecchio continente, del 100% del pubblico.

Ultima fase in cui conferme e sorprese hanno caratterizzato le varie fasi di gioco prima dell’epilogo.
La prima è rappresentata dai Natus Vincere, la compagine ucraina divenuta prima favorita per la conquista del titolo.
I gialloneri impongono il loro ritmo di gioco lasciando pochi margini alle formazioni avversarie.
Dimostrazione è la semifinale contro i campioni del mondo dei Gambit, un derby a tinte CIS divenuto un monologo di S1mple e compagni.
Un 2-0 netto con i rosso stellati che raccolgono la miseria di undici round tra Overpass e Mirage.

I secondi sono rappresentati dai G2 Esports, i samurai, all’inizio della campagna svedese, non erano tra le prime scelte nella corsa al Major.
NiKo e soci ribaltano i pronostici battendo formazioni più accreditate dopo delle furenti battaglie.
Esempio è la sfida contro gli Heroic valevole per il passaggio in finale in cui solo la terza e decisiva mappa ha fornito il lasciapassare ai bianconeri.
Una Inferno in cui i round supplementari hanno permesso il passaggio del turno dei G2 col risultato di 19-15.

Flawless Victory

L’ultimo atto del PGL Major 2021 tra il team francese e la compagine ucraina aveva tutti i presupposti per una sfida molto accesa.
Contesa che rispetta solo in parte ciò che si preannunciava alla vigilia, ciò per merito dei NAVI.
Il 2-0 finale da parte dei gialloneri è un mix di calcolo ed istinto che hanno caratterizzato tutte le fasi dell’incontro.
Una prestazione eccellente nel primo set disputato su Ancient in cui S1mple e soci che conquistano la mappa scelta dai samurai per 16-11.
Di cuore e fatica la vittoria su Nuke, scenario scelto dagli ucraini dove i round supplementari sorridono alla formazione della regione CIS.
Un parziale di 22-19 con NiKo a diventare ultimo baluardo bianconero prima di alzare bandiera bianca.

Un sigillo che conclude una cavalcante trionfante per i Natus Vincere, i quali conquistano il Major senza subire sconfitte.
A ciò si aggiunge l’ennesimo titolo MVP di S1mple, “The Undertaker” chiude la rassegna di Stoccolma con un rating medio di 1.47.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Le Mans Virtual

Le Mans Virtual 2022: Il ritorno della 24 Ore

Dopo l’esperimento del debutto nell’edizione del 2020, la Le Mans Virtual torna in scena con …