Home / Shooters / CS:GO / ESL Pro League Season XIII: Impresa eroica

ESL Pro League Season XIII: Impresa eroica

Il primo grande evento della stagione di CS:GO si è concluso lo scorso fine settimana con la disputa della fase decisiva.
Le ESL Pro League Season XIII ha esaurito il loro ciclo, iniziato agli inizi del mese di Marzo.
Una nuova stagione con un cambio di format rispetto anche alle precedenti edizioni pre pandemia.
Addio al format Regionals, la nuova tornata arriva, in prima battuta, con un lungo campionato formato da quattro gironi da sei con passaggio del turno delle prime tre.
Una fase, in cui le esclusioni eccellenti non sono mancate, esempio su tutti è l’uscita di scena dei Vitality.
La formazione francese paga un inizio 2021 non proprio esaltante, ciò dimostrato anche nei risultati ottenuti nel girone B.
Solo un quarto posto per i transalpini, posizione ottenuta dopo la sconfitta decisiva nella quarta giornata di campionato contro gli ENCE.

Stessa sorte toccata ai Fnatic, il team svedese non riesce a ritrovare la forma dei tempi che furono.
Quinto posto per gli scandinavi, lontani dalle posizioni che contano all’interno del gruppo D.

Davide contro Golia

La fase dei playoff si può riassumere in un ultimo atto in cui  si è registrata una nuova versione della biblica questione tra Davide e Golia.
Da un lato, i campioni del mondo in carica dei Gambit che, dopo un periodo di pausa, iniziano a carburare ottenendo la seconda finale consecutiva.
Dall’altro, gli Heroic, formazione danese che trova terreno fertile nelle competizioni targate ESL/Dreamhack.

Una finale delle ESL Pro League Season XIII dove le due formazioni si sono combattute ad armi pari, interpretando una finale emozionante.
Esempio è il terzo set disputato su Train, mappa vinta agli Heroic col punteggio di 28-26, risultato ottenuto dopo una lunga maratona culminata in quattro supplementari.
La sconfitta del set non ha spaventato Hobbit e soci dove recuperano il punto di ritardo conquistando Overpass per 16-10.
La decisiva Mirage ha sancito la conclusione del torneo dove la fame di vittoria dei danesi è stato fattore dominate per la loro affermazione.
Un 16-5 che sarà ricordato a lungo per l’incredibile azione condotta da CadiaN, il quale regala il Championship Point ai scandinavi.
Un 1v4 con tripla di AWP, azione folle ma capace di regalare il primo successo stagionale agli Heroic.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Spring

RLCSX Spring Session South America: Un Major albiceleste

Secondo appuntamento con il circuito Major all’interno delle RLCS Season X Spring Session.L’apertura in Oceania …