Home / Shooters / CS:GO / IEM Katowice 2020: Lo spettacolo nel silenzo della Spodek Arena
IEM Katowice 2020

IEM Katowice 2020: Lo spettacolo nel silenzo della Spodek Arena

Tante anime competitive all’interno di un solo corpo chiamato IEM Katowice 2020, una delle più grandi rassegne mondiali di questo genere.
La Spodek Arena è stato il teatro delle varie competizioni che, purtroppo, non hanno avuto il supporto del pubblico presente nell’arena.
Nella giornata di Venerdì, è stata comunicata la decisione di svolgere le fasi finali della rassegna a porte chiuse a causa dell’emergenza coronavirus.

Azione presa a malincuore da parte degli organizzatori, dopo  decisione delle autorità politiche,ma che risulta coerente nel rispettare la salute e la sicurezza dei soggetti presenti.

Seppur senza pubblico, l’IEM Katowice 2020 non ha risparmiato di regalare emozioni nelle sue competizioni, prima frase tutte CS:GO
Il popolare titolo Valve è stato al centro dell’attenzione in tutte le varie fasi con un solo uomo a rubare le attenzioni del palcoscenico.
Si tratta di S1mple dei Natus Viincere, le prestazioni del giocatore ucraino sono state esemplari, in particolar modo nel quarto di finale contro il Team Liquid.

Giocate che permettono al team giallonero di conquistare il successo finale a distanza di quasi un’anno dall’ultima affermazione.
Un spettacolo magistrale quello dei Na’Vi che nell’ultimo atto battono con 3-0 netto e senza possibilità d’appello i G2 Esports.
Match a senso unico quello tra russi e francesi, ciò rappresentato dal rapporto K/D positivo per tutti i componenti del team a fine partita.

Il ritorno dei maestri

L’IEM Katowice 2020 è stato anche il palcoscenico del ritorno dei maestri coreani aii vertici di Starcraft 2.
Sette posizioni delle prime otto piazze sono state occupate dai rappresentanti dii Seul, con il solo Serral (3°) a spezzare il monologo asiatico.
Una dimostrazione di forza che ha avuto la sua espressione nella finale tra Rogue (zerg) e Zest (protoss).
Finale dove, ancora una volta, si conferma il dominio della razza zerg all’interno del titolo Blizzard con Zest che conquista la vittoria col punteggio di 4-1.
Come visto in CS:GO, anche in questo caso, le prestazioni del vincitore sono state eccelse con Rogue capace di dominare l’intero match, lasciando poco margine all’avversario.

Le altre competizioni

Altri due tornei d’alto rango sono andate in scena all’interno della rassegna di Katowice con Bethesda e Giants Software a far da padroni di casa.
Nella seconda tappa delle Quake Pro League, successo per l’americano Shane “rapha” Hendrixson dei Team Liquid.
Il nordamericano sconfigge in finale l’ungherese Adrián “RAISY” Birgány dei Myztro Gaming in un 4-0 senza possibilità d’appello.
Podio completato dal russo Alexander “baSe” Rybi, il quale conquista la piazza più bassa anche con la vvittoria sull’italiano Marcon “vengeuR” Ragusa nella Lossers Semifinal.

Continua il dominio dei Trelleborg all’interno della Farming Simulator League con gli svedesi che rafforzano la loro leadership in classifica.
Nell’ultimo atto della tappa del campionato più strano del mondo esportivo,i biancoblu sconfiggono per 2-1 i Krone con un ALL CONQUEST nel terzo e decisivo set.
Un successo fornisce ai Trelleborg lo status di favoriti assoluti nelle finali di campionato che si svolgeranno quest’estate.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Lazio

Lazio Esports forza sei per la nuova stagione

Continua il viaggio nelle formazioni della Serie A che presentano i loro roster per la …