Home / FGC / Tekken Weekend: da Manila a Roma passando per la Games Week
Manila

Tekken Weekend: da Manila a Roma passando per la Games Week

Il Tekken Weeknd ha fornito ai suoi appassionati due portate interessanti come la tappa Master di Manila e il primo dopo 96+ italiano svoltosi durante la Milan Games Week.

La capitale delle Filippine ha ospitato il REVMajor in cui i miglior esponenti della scena si sono ritrovati per rafforzare la posizione nella corsa verso le finali di Bangkok. Una rassegna filippina indigesta per Knee, il leader stagionale del TWT.
Il coreano subisce una sconfitta a tavolino nella fase ai gironi per essere arrivato in ritardo ad un match. La sua corsa termina al 13°posto dopo essere stato sconfitto da TAKE per 2-0. Una battuta d’arresto che non scoraggia il capolista, ormai ben saldo nella sua prima posizione.

Manila fornisce ulteriore scenario nella sfida tra Corea Del Sud e Giappone per i vertici di Tekken. L’ultimo atto del REVMajor ha visto come protagonisti il coreano LowHigh e il nipponico NOBI.
Una contesa in cui a uscirne vincitore è il rappresentante degli UYU che, proveniente dal Loser Bracket, riesce a resettare il tutto vincendo per 3-1.
Nella sfida decisiva, il coreano con Shaheen lascia pochi margini al Dragunov nipponico e con un secco 3-0 si porta a casa i 300 punti che lo colloca nelle prime posizioni del TWT.

Two is megli che uan

Il weekend dei Dojo ha avuto l’Italia come piatto forte con Milano e Roma centri nevralgici. La Milan Games Week ha ospitato l’Esports Palace Dojo 96+ organizzato da HG Esports all’interno della famosa rassegna milanese.
Novantanove gli iscritti in questa prima volta che sorride Joshua “Ghirlanda” Bianchi, al suo secondo successo stagionale. Per il giocatore degli Exeed una vittoria di rimonta contro Daniel “DanielMado” Madonia degli HG. Ghirlanda riesce dapprima a resettare per 3-2 e poi a conquistare i 100 punti in palio vincendo per 3-1.

A Roma invece, alla Red Star Gaming, si è disputato il terzo Juggle Drop valevole come Dojo 32+. In questo contesto a trionfare è Cheng “DevilNin” Guo che bissa il successo ottenuto due settimane fa a Modena.
Il rappresentante del team Qlash con Steve ha sconfitto per 3-1 Rehan “IronFury” Nasir del Team Amelia con Geese.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Malesia

Malesia: il governo continuerà a finanziare gli esport

Il dibattito nel riconoscimento degli esport come sport ufficiale si fa sempre più caldo. Negli …