Home / FGC / Tekken World Tour: Summer Jam e fratelli indiani
SummerJam

Tekken World Tour: Summer Jam e fratelli indiani

Il Tekken World Tour prosegue la sua marcia d’avvicinamento alle finali di Bangkok e nel fine settimana trascorso tre grandi eventi ha caratterizzato la scena.
Essington, in Pennyslavania, è la tappa prinicpale con l’edizione del SummerJam 2019, evento Master del circuito del titolo Bandai/Namco. In questa occasione la Top 8 fornisce l’ennesima sfida tra Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone dove a sorridere sono quest’ultimi con una finale tutta nipponica tra Chikurin e Double.
Una finale del SummerJam tra i due esponenti del Sol Levante senza esclusioni di colpi dove soltanto il quinto set ha decretato la vittoria di Chikurin. Il 3-2 con cui il rappresentante dei THY sconfigge Double è l’ennesima dimostrazione di come Geese Howard sia uno dei personaggi più forti del roster.

India e Pakistan uniti dal Dojo

Oltre a Dublino, altri due Dojo 96+ si sono svolti in questo weekend con India e Pakistan protagoniste.
A Lahore si è svolta la prima edizione dell’Esports Pakistan, un torneo con oltre 184 partecipanti tra cui il campione dell’EVO 2019 Arslan Ash e l’italiano DanielMado. Il rappresentante degli HG Esports, in Asia nel suo viaggio d’allenamento, non va oltre il terzo turno del girone 5, un risultato insoddisfacente che fornisce ulteriore bagaglio d’esperienza.

La finale del torneo vede scontrarsi il favorito Arslan Ash contro Awais Honey. Anche in questo caso, la presenza di Geese Howard conferma ciò detto in precedenza; a ciò si aggiunge anche Akuma per rafforzare il concetto che i personaggi con le barre siano tra i migliori del roster.
Ultimo atto emozionante con Arslan che riesce a resettare col punteggio di 3-1, che all’ultimo atto in cui Awais impone il suo ritmo e sconfigge il più quotato avversario per 3-0.

A Pune invece è andato in scena il Fighter Showdown II, torneo con 116 partecipanti. La rassegna indiana rappresenta l’eccezione rispetto ai casi precedenti visto che la finale tra Tejan ed Enough Practice ha visto come protagonisti Alisa da un lato e il duo Nina/Yoshimitsu dall’altro. Affermazione che va a Tejan con un secco 3-0 senza possibilità d’appello.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

CPT Asia Premier: vittoria con polemica in quel di Tokyo

Il secondo grande step stagionale della Capcom Pro Tour, l’Asia Premier disputato durante il Tokyo …