Home / Shooters / CS:GO / ESL Pro League Season 8 di CSGO: Danimarca milionaria

ESL Pro League Season 8 di CSGO: Danimarca milionaria

Prima di questo weekend erano in tanti a chiedersi: possono gli Astralis fare il grande slam? La Sparekassen-Fyn Arena della città danese Odense ha dato la risposta ospitando le fasi finali dell’ESL Pro League Season 8.
Sedici team si sono sfidati non solo per il primo premio da 250.000$ ma per interrompere lo strapotere della formazione rossonera padrona di casa.

I due gironi di qualificazione hanno riservato non poche sorprese. Il raggruppamento A è stato dominato dalla coppia Astralis-Team Liquid ma a rendere il tutto meno scontato sono stati i Renegades. Il team austro-americano, giunto quinto del girone Nord America, è riuscito a conquistare l’ultimo posto per i playoff a scapito di organizzazioni blasonate come G2 ed BiG.
Pronostici rispettati ma con cambio di gerarchia all’interno nel girone B. I favoriti Natus Vincere si sono dovuti accontentare della terza piazza utile, mentre ad accedere direttamente in semifinale sono stati i redivivi Mibr grazie alla sconfitta dei Mousesports per 2-1.

ESL Pro League Season 8

Ancora una volta

I Playoff dell’ESL Pro League Season 8 hanno fornito indicazioni interessanti, in primis sul Team Liquid. TACO e compagni sono arrivati in condizioni ottimali: lo spettacolo mostrato la settimana scorsa a Malta era solo un’anticipazione.
Venti i round concessi nei due match in cui i Liquid hanno sconfitto Natus Vincere e Mibr per accedere all’ultimo atto della manifestazione. In finale i nordamericani hanno ritrovato gli Astralis, i quali hanno sconfitto agevolemnte i Mousesports con un secco 2-0.

La finale tra le due formazioni è iniziata su Train, scelta dai danesi dopo il ban imposto su Nuke. Un ELiGE autore di una pregevole prestazione ha però condotto i Liquid alla vittoria, con un punteggio di 16-8.

Seconda mappa della serie è stata Mirage. Con un parziale di 16-11 i padroni di casa hanno conquistato il punto del pareggio, con gla1ve protagonista grazie anche all’ACE realizzato sul 10 pari.
Inferno è stata il palcoscenico del terzo set, dove gli Astralis hanno rotto gli indugi già nella prima fase (conclusa in loro favore per 10-5) per poi amministrare il vantaggio fino al 16-11 finale.
Dust 2 è la scenografia del quarto set, in cui i due team si sono fronteggiati ad armi pari fino alla seconda fase. Sul 7-8 in favore dei Liquid, gli Astralis hanno inserito la quinta lasciando poche briciole ai nordamericani.
Con un parziale di 9-2 i danesi hanno poi concluso la pratica sul 16-10, portandosi a casa l’ESL Pro League Season 8.

Nove vittorie su undci finali disputate e tre milioni e mezzo di dollari, comperso il milione dell’Intel Grand Slam, vinti nei vari tornei. Il 2018 degli Astralis certifica il dominio assoluto del team danese in CS:GO, accompagnato anche dalla vittoria come miglior team esportivo all’interno degli Esport Awards. Numeri destinati ad aumentare, vista la presenza di dev1ce e compagni a Lisbona, per la terza tappa delle BLAST Pro series.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

PG Nats Spring 2019

Sparks e Morning Stars finaliste dei PG Nats Spring 2019

Finale inedita quella che si disputerà il prossimo 7 Aprile al teatro Ciak di Milano. …