Home / FGC / Dragon Ball FighterZ / Punk vince le SFV North American Regional Final nel nuovo weekend FGC

Punk vince le SFV North American Regional Final nel nuovo weekend FGC

Ogni settimana ci stiamo ritrovando a aprire questa piccola rubrica menzionando quanto movimento ci sia nel mondo del picchiaduro. Questa volta le community si sono superate. C’è da rimanere sbalorditi dall’incredibile mole di tornei che si svolti tra il 15 e il 18 di novembre.
Al centro dei riflettori anche il nostro Bel Paese, che ha ospitato combattenti provenienti da tutto il mondo nel The Colosseum – Fall 2018. Dall’altra parte del globo invece, i tornei organizzati da Red Bull hanno dato vita a un’entusiasmante evento, nel quale sono state ospitate anche le North American Regional Final di Street Fighter V: Arcade Edition.

Into the Arena

Iniziamo dai tornei più vicini a casa. Mentre in Francia Danielmado e Peterlaw si destreggiavano nel torneo mensile Bread & Butter francese, la stragrande maggioranza dei giocatori nostrani di Tekken 7 sono salpati alla volta di Malta. Gli italiani sono poi riusciti a farsi strada in massa verso la cima della Malta Tekken National Cup fino a conquistarne la vetta.
A portare a casa il titolo di campione il giocatore dei Team Forge Rikimaru, che ha battuto in Grand Final il sempreverde Bode, reduce dalla vittoria su un Crossifire ancora in grande forma.

Come abbiamo già accennato, il piatto forte nel Vecchio Continente è stato senz’altro quello romano. Nella capitale si sono svolti 3 tornei di alto livello e uno di questi, quello di Dragon Ball FighterZ ha messo in palio punti utili per il tour mondiale. A vincere proprio questo Dragon Radar Event è stato NidhoGG | Eifi che ha battuto in Grand Final il francese Skyll dopo aver fatto reset al bracket. L’incontro decisivo è stato davvero particolare. A decidere il vincitore è stato il cronometro, che ha premiato la pazienza e l’ottimo lavoro a distanza di Eifi.
Il torneo di Tekken 7 ha visto invece il trionfo di K-TOP, che ha messo le mani sulla coppa passando dal winners bracket senza mai perdere un match. Secondo classificato Max Quicksilver, dietro di lui IronFury e devilnin.
Su Street Fighter V è arrivata la vittoria di Jotaro, che ha conquistato il titolo imbattuto, passando anche lui dal ramo vincitori. Sotto i suoi colpi sono caduti sia Dyni_Crippler che TheBeastOfFrascati. Terzo classificato invece il giocatore dei Mkers Giiko reduce dal Red Bull Kumite.

Botte a stelle e strisce

Alla vigilia dell’uscita di Super Smash Bros. Ultimate il suo antenato Melee non sembra ancora avere alcuna intenzione di farsi da parte nel mondo delle competizioni. Lo Smash Summit 7 svoltosi a Los Angeles è stata una vera e propria festa per i fan del titolo, vecchio ormai quasi 17 anni.
Tra i vari tornei si è ovviamente tenuto anche il classico 1 contro 1, al quale hanno partecipato praticamente tutti i più famosi giocatori americani in attività. Tra tutti è stato il Jigglypuff di Hungrybox a meritarsi il tanto ambito premio. A doversi accontentare dei gradini inferiori del podio sono stati Leffen e Mang0. Nel doppio sono stati invece Mew2King e Plup a conquistare il trofeo, proprio davanti a Hungrybox e Bananas.

Un altro incredibile festival si è tenuto a Washington, DC, dove Red Bull ha dato vita al Conquest e non solo. Oltre i propri tornei la multinazionale austriaca ha ospitato anche un Premier Event e le North American Regional Final, ultimo evento prima delle finali del CPT, la Capcom Cup 2018.
A portare a casa i trofei Conquest sono stati Punk su Street Fighter V, dot_Nova su Guilty Gear Xrd e Jimmyjtran su Tekken 7. Vincitore del Premier open di SFV è stato CJ Truth che, con la sua Cammy, è riuscito a sconfiggere il demone Tokido. E per poco l’americano non è andato a sfiorare un’incredibile doppietta in questo movimentato fine settimana, arrivando in Grand Final contro Punk anche nelle finali regionali.
Nonostante Truth sia riuscito ancora una volta ad azzerare il bracket, questa volta però è mancato giusto quel qualcosa nella partita decisiva. La Karin avversaria è riuscita ad avere la meglio grazie a una rimonta mozzafiato. Con il 3-2 finale, Punk ha così portato a casa la coppa voltando già lo sguardo alla prossima sfida di dicembre.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Will smith

Will Smith sbarca nel mondo degli esport con i Gen.G

“Welcome to Esports Mr. Will Smith“. Parafrasando un suo successo musicale, arriva la notizia dell’approdo …