Home / Esport / Da Domino’s a Stephen Curry: ecco i nuovi investitori dell’estate esportiva

Da Domino’s a Stephen Curry: ecco i nuovi investitori dell’estate esportiva

Photo: Robert Paul for Blizzard Entertainment

Mentre la maggior parte dei campionati internazionali è nel vivo della sessione estiva o persino in dirittura d’arrivo, l’esport continua ad attirare l’attenzione degli investitori.
Il 2018 è stato un anno fondamentale per la sua crescita, con il successo di eventi mastodontici come il Boston Major di ELEAGUE o delle nuove Leghe in franchise. Per questa ragione tantissimi nuovi imprenditori e brand stanno tentando di trovare il proprio spazio nel mercato, sostenendo non solo varie squadre di fama mondiale, ma anche alcuni popolari organizzatori.

Domino’s: siglato accordo con Gfinity

Uno dei più importanti tournament organizer britannici, Gfinity, ha annunciato il suo nuovo accordo con Domino’s Pizza. La popolarissima catena di ristorazione americana sarà lo sponsor delle prossime Elite Challenger Series (ECS).

Il contratto siglato prevede non solo l’inserimento del logo sulle magliette dei team, ma anche delle pubblicità apposite dei tornei.
«L’esport è diventato l’intrattenimento scelto dai marchi che cercano di entrare in contatto con i giovani consumatori», ha dichiarato il presidente esecutivo di Gfinity, Garry Cook. «È eccitante, sta crescendo ed è pieno di opportunità».

Non è la prima volta che Domino’s si affaccia al mondo videoludico. Proprio in questi giorni, infatti, è uno dei marchi sostenitori dell’ESA Marathon Summer, evento di beneficenza organizzato dall’unione degli speedrunner europei a Malmö per sostenere Save The Children.

Immortals: arriva Meg Whitman

Per gli Immortals, il 2018 è stato un po’ l’anno del riscatto. Dopo aver perso il proprio posto all’interno delle NA LCS, l’organizzazione ha scosso il mondo di Overwatch, arrivando in semifinale della neonata Lega con i suoi LA Valiant. Per questo motivo, dietro le quinte, i dirigenti sono alla continua ricerca di capitale, che servirà a mantenere in piedi anche le varie squadre di Dota 2, Smash, Rainbow Six Siege, Clash Royale e Arena of Valor.

È stato il proprietario, Noah Winston, ad annunciare la nuova stretta di mano dell’organizzazione. Si tratta di quella con Meg Whitman, ex CEO di compagnie del livello di eBay e HP.
Non è ufficialmente dato sapere quanto abbia donato alla causa, ma il suo investimento stima la società a oltre $ 100 milioni, secondo il Wall Street Journal. La Whitman prenderà posto nel consiglio di amministrazione di Immortals, già supportato da altri investitori come AEG, Lionsgate, la famiglia Milken e Steve Kaplan.

Photo by ChinaFotoPress/ChinaFotoPress via Getty Images

 

L’obiettivo principale sarà quello di creare un business di esportazione sostenibile e diversificato. «Ciò che è necessario per continuare l’incredibile crescita del settore» ha dichiarato, «è che team, piattaforme e altre parti dell’ecosistema si evolvano e si adattino all’entusiasmo e alla passione della comunità di gioco con operazioni professionali disciplinate. È guidato dalla necessità di costruire imprese sostenibili a lungo termine sulla base di nuovi comportamenti e tecnologie dei consumatori».

37 milioni in arrivo per i TSM

Ultimo, ma non per importanza, il lavoro svolto in questi giorni dal CEO dei Team SoloMid, Andy Dinh. Per l’organizzazione statunitense sono in arrivo dei massicci investimenti.

Swift, società madre dei TSM, ha siglato un accordo con Ethan Kurzweil di Bessemer Capital Ventures. Assieme a lui, a sostenere la squadra ci saranno, tra gli altri, anche il co-fondatore di Yahoo! Inc. Jerry Yang, le superstar NBA Stephen Curry e Andre Iguodala, il Chief Strategy Officer di Twitch Colin Carrier.

Secondo quanto dichiarato alla stampa, i TSM utilizzeranno una parte del fondo per tasse di franchising, acquisizioni e investimenti e un’altra per una nuova struttura dedicata all’esport a Los Angeles. Proprio quest’ultima notizia ha innescato anche le prime speculazioni su una eventuale candidatura per la prossima stagione della Overwatch League.

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Berlin Tekken Clash 2018

Super Akouma vince il Berlin Tekken Clash 2018

Si è appena concluso l’ultimo importante evento europeo del Tekken World Tour. Giocatori provenienti da …